the activision decathlon

The Activision Decathlon, il classico degli anni 80 si rifà il trucco grazie a Marmalade Play

Giorgio Palmieri -

the activision decathlon iconaCorreva l’anno 1983 quando, esattamente il 18 marzo, fu rilasciato per Atari 2600 e altre piattaforme simili The Activision Decathlon, titolo sportivo che permetteva il gioco in multiplayer fino a quattro giocatori. Il titolo di Activision divenne subito popolare principalmente per due fattori: uno era la sua indole casinista che stimolava il giocatore a distruggere il controller pur di vincere, l’altro fu il merito di aver simulato per la prima volta (all’incirca, perché ci provò anche Track & Field) in un videogioco le capacità atletiche di una persona o, meglio, la sua resistenza. Se siete gamer anziani, o amate il retro gaming in generale, sappiate che è giunto sul Play Store la versione Android del suddetto a opera di Marmalade Play (gli stessi di Blur: Overdrive), ovviamente sistemato a dovere per essere al passo con i tempi: chissà se questo remake saprà rinnovare la formula di gioco senza stravolgere negativamente il gameplay, cosa che un certo porcospino blu non è riuscito a fare.

LEGGI ANCHE: Sonic Dash, la recensione

Che siate o meno fan della versione Atari, questo nuovo The Activision Decathlon presenta tutti gli eventi che hanno reso famoso lo sport game Activision, rinnovandolo soprattutto dal punto di vista grafico. Gli eventi sono ben dieci: 100 metri, 400 metri, 1500, 110 metri ostacoli, salto in lungo, salto in alto, salto con l’asta, giavellotto, peso e disco. Anche la struttura è stata modificata, inserendo quindi il canonico sistema di valutazione a tre stelle, corredato di progressione con esperienza e monete da raccogliere per acquistare oggetti di personalizzazione. Di notevole importanza la compatibilità con i Google Play Games Service, multigiocatore in tempo reale compreso.

The Activision Decathlon è disponibile sul Play Store gratuitamente. In verità, il titolo era stato rilasciato a pagamento un po’ di tempo fa, ma è stato reso free-to-play recentemente. La formula di monetizzazione è chiaramente supportata dagli acquisti in-app, feature che, purtroppo, vede il sistema ad energia fare capolino, aspetto che rischia di rovinare il divertimento generale offerto dal gioco (qualcuno ha detto Angry Birds Go! ?). Comunque sia, vi lasciamo in compagnia del badge per il download, seguito dal trailer di presentazione. Buon divertimento.

Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui casi di distruzione di dispositivi a causa di tap forsennati. 

Google Play Badge

activisionvideo