dizionario

Android dalla A alla Z: Cos’è SlimPort? (e che differenza c’è con MHL?)

Emanuele Cisotti

Abbiamo già visto, proprio in questa rubrica che molti degli smartphone e tablet in circolazione ha a disposizione un uscita video tramite la tecnologia MHL. Ma questo non vale per tutti.

LEGGI ANCHE: Cos’è MHL?

Avrete sicuramente sentito parlare almeno una volta di SlimPort, che è la tecnologia di cui sono dotati tutti i nuovi Nexus e anche qualche altro smartphone (come LG). Le premesse sono simili a quelle di MHL. La tecnologia permette di sfruttare la porta microUSB di un dispositivo come uscita video, utilizzando un apposito adattatore, oppure un cavo apposito che integri già questa tecnologia (e quindi la conversione microUSB – HDMI).

In cosa quindi SlimPort differisce da MHL?

Adattatore SlimPort

MHL sfrutta la tecnologia HDMI per far uscire il video dal cavo, mentre SlimPort utilizza lo standard VESA, permettendo quindi di utilizzare vari tipi di ingressi TV: HDMI, DVIA, DisplayPort e anche il più vecchio VGA. Ovviamente però vi servirà un adattatore diverso per ogni tecnologia. SlimPort ha poi anche il grande vantaggio di non utilizzare energia dallo smartphone per la conversione ma di “acquisirla” dal televisore (o monitor). Questa stessa considerazione in teoria però è anche vera per MHL, seppur sia necessario in questo caso un cavo diretto (non quindi un adattatore) e anche il televisore deve supportare MHL nativamente.

A favore di MHL troviamo invece una diffusione molto maggiore, un numero di adattatori più largamente disponibili e il supporto nativo ai video in 4k dalla versione 3.0.

La lista dei dispositivi (aggiornata a dicembre 2013) Android che supporta SlimPort è comunque abbastanza breve:

  • LG Nexus 4
  • LG Nexus 5
  • ASUS Nexus 7 (2013)
  • LG G2
  • LG Optimus G Pro
  • ASUS Padfone Infinity
  • LG G Pad 8.3