cut the rope 2

Cut the Rope 2 arriverà il 19 dicembre, ma non per Android: sarà un’esclusiva iOS

Lorenzo Delli -

Ebbene sì: il titolo non è assolutamente fuorviante ed esprime in tutta la sua crudezza il destino di Cut the Rope 2. A differenza di Plants vs. Zombies 2, nel cui caso vi furono voci di corridoio che affermavano il pagamento di Apple a EA per ritardare l’arrivo su Android del tower defense, in questo caso è proprio la software house ZeptoLab, e più in particolare il suo CEO, ad annunciare in un’intervista che il gioco arriverà sì il 19 dicembre, ma in esclusiva per dispositivi iOS.

LEGGI ANCHE: Il ritardo di PvZ 2 su Android sarebbe causato da Apple?

Nella suddetta intervista, in cui il CEO di ZeptoLab Misha Lyalin ci parla dell’evoluzione della software house e delle novità che riguarderanno questo secondo e atteso capitolo non si fa assolutamente alcun cenno alla nostra amata piattaforma, che per il momento sembra essere esclusa, in tutti i sensi, dai giochi.

Vero è che anche il primo Cut the Rope arrivò in ritardo su Android rispetto alla controparte iOS, ma si trattava comunque del 2010 ed era capibile che un gioco sviluppato da due fratelli in cerca di successo. Ci si aspettava quindi, visto il successo di ZeptoLab, grazie anche a tutti gli spin-off del titolo originale e ai milioni di download in tutto il mondo, che nessuna piattaforma sarebbe stata favorita per il lancio. Ma così non è stato, e dovremo quindi attendere qualche settimana di più rispetto agli utenti Apple.

Tra le novità introdotte in questo secondo capitolo vi saranno ad esempio nuovi personaggi, che avrete visto nell’immagine di apertura dell’articolo. I nuovi personaggi introdurranno nei livelli nuove meccaniche di gioco: ad esempio nei livelli dello sfasciacarrozze incontreremo Blue, un personaggio con l’abilità di moltiplicarsi per cambiare la struttura del livello grazie ai suoi cloni. Incontreremo anche Roto, un personaggio che permetterà a Om Nom di volare. Ne sapremo di più ovviamente tra qualche giorno, quando il gioco sarà reso disponibile su iTunes. In conclusione è comunque vero che Apple non è la solita ad accaparrarsi esclusive, e in casa nostra abbiamo nomi e marchi quali NVIDIA, OUYA e Amazon che spesso hanno a disposizione titoli prima del Play Store. E voi cosa ne pensate?

Via: PocketgamerFonte: Polygon
AppleiOS