android-logo-with-64-bits-qualcomm-nvidia-broadcom[1]

Varie aziende pronte a produrre nuovi processori a 64 bit

Nicola Randone -

Da quando Apple ha lanciato il suo iPhone 5S con processore ARMv8 a 64 bit (l’A7), molti produttori di dispositivi Android e di SoC, nonchè la stessa Google, sono stati messi sotto pressione perché l’architettura a 64 bit potesse sbarcare anche nel mondo Android.

Dopo aver tenuto fra le mani il nuovo smartphone di Cupertino, il CEO di Samsung JK Shin ha confermato che l’azienda coreana avrebbe iniziato a distribuire SoC a 64 bit entro il 2014. Lo scorso mese un dirigente di Samsung ha confermato, durante una conferenza, che l’azienda era pronta a produrre il suo primo SoC a 64 bit e che questo sarebbe stato incluso nel nuovo Samsung Galaxy S5; Samsung però non è l’unico produttore ad avere la licenza sullo sviluppo di chip con architettura ARM di nuova generazione.

Secondo nuovi report , Qualcomm, Nvidia e Broadcom sono pronti a rilasciare processori quad-core a 64 bit entro il primo semestre del prossimo anno ed è molto probabile che già al CES 2014 alcuni di loro potrebbero presentare i nuovi SoC. Anche MediaTek, che ha recentemente presentato il suo processore Cortez-A7 ad 8 core, si dice pronta ad una soluzione a 64 bit entro la seconda metà del 2014, mentre Allwinner, un altro produttore low-cost che fornisce componenti al mercato dei tablet cinesi white-label, produrrà un chip a 64 bit basato su core ARM Cortex-A53 e Cortex-A57 nel 2015.

Relativamente al software, pare che Google stia facendo progressi nell’adattamento di Android al calcolo a 64 bit, aiutata anche da Intel che, a differenza dei propri concorrenti ancora in fase di pianificazione, sarebbe in procinto di lanciare il suo SoC a 64 bit per Android molto presto.

Fonte: Android Authority
armintelNVIDIAqualcomm