final fantasy iv the after years new header

Square Enix lancia su Android il remake di Final Fantasy IV: After Years

Lorenzo Delli -

final fantasy iv the after years iconDopo un mese di importanti lanci e annunci (a proposito, Deus Ex: The Fall che fine ha fatto?), Square Enix, nelle ultime settimane, non aveva più dato “segni di vita” nel settore mobile. A proposito di annunci la software house nipponica tra fine settembre e inizio ottobre aveva dichiarato di essere in procinto di lanciare per iOS e per Android moltissimi titoli, tra i quali Final Fantasy VI, Final Fantasy Agito (il primo free-to-play della serie) e addirittura i primi otto Dragon Quest (più uno esclusivo per il settore mobile). Tra questi titoli però, era stato annunciato per questo inverno anche l’arrivo del seguito del quarto capitolo della saga, di cui avrete letto la nostra recensione (o visionato la nostra videorecensione). Con qualche settimana di anticipo Square Enix ha ufficialmente rilasciato, pare in contemporanea, Final Fantasy IV: The After Years, titolo ufficiale Final Fantasy IV: After Years sul Play Store, per Android e iOS.

Questa volta definire il nuovo titolo di Square Enix come porting potrebbe quasi suonare errato. A differenza dei precedenti capitoli (siamo arrivati al numero V), FF IV: After Years è stato lanciato sul mercato giapponese nel 2008, indirizzato inizialmente proprio al settore smartphone e successivamente alla console Nintendo Wii e alla PSP (venduto in bundle con Final Fantasy IV). Square Enix preferisce stavolta definirlo come un “full 3-D remake“, ed effettivamente visionando gli screenshot della versione di cinque anni fa non possiamo che essere d’accordo con questa affermazione.

final fantasy iv the after years (3)Come già accennato si tratta del seguito del quarto capitolo: dopo due decenni dagli eventi che hanno caratterizzato Final Fantasy IV, ci troveremo di fronte a nuove avventure, con alcuni dei classici personaggi affiancati da nuovi eroi, come ad esempio Ceodore, il figlio di Cecil e Rosa.

Ben 10 le storie che potremo intraprendere: inizieremo il gioco proprio nei panni di Ceodore e completandola potremo sbloccare sei personaggi addizionali, che potranno essere giocati in qualsiasi ordine vogliate. In più avremo accesso anche a tre ulteriori storie: “Kain’s Tale,” “The Lunarian’s Tale,” e “The Crystals.”. Il sistema di combattimento sarà quello caratteristico dei più recenti capitoli della saga, ovvero ATB (Active Time Battle), simile a quello visto nel recente Joe Dever’s Lone Wolf.

I combattimenti saranno inoltre influenzati dalle fasi lunari, che potenzieranno la potenza degli attacchi e delle abilità che caratterizzeranno i vari personaggi. A proposito dei personaggi poi, potremo unire gli sforzi dei diversi eroi in abilità di gruppo (Band Abilities) che potranno essere sbloccate aumentando le affinità del gruppo o tramite determinati eventi in gioco. Per concludere troveremo anche la compatibilità con Play Games per gli achievements; nessun cenno ai salvataggi su cloud.

Final Fantasy IV: The After Years promette, come i precedenti giochi della saga, ore e ore di  divertimento, ma come al solito Square Enix propone il suo nuovo titolo ad un prezzo non certo concorrenziale: ben 14,49€, in linea comunque con i precedenti lanci in mobile. Abbiamo già discusso insieme dei prezzi proposti dalla famosa software house nipponica e anche Takashi Tokito aveva detto la sua in merito: difficile dire se è davvero preferibile un orientamento verso il mercato free-to-play, come previsto dal nuovo presidente, o se è meglio pagare un prezzo, anche salato, per portarsi a casa un titolo con i fiocchi.

Il titolo occuperà sul vostro dispositivo circa 450 MB e non sappiamo se è disponibile la localizzazione nella lingua italiana. Square Enix inoltre suggerisce, per gli utenti con dispositivi dotati di Android 4.4, che il gioco non può essere lanciato con ART abilitato.  Sta a voi quindi decidere se proseguire con l’acquisto o attendere qualche sconto natalizio. A seguire link al Play Store, trailer e alcuni screenshot. Buon divertimento, e fateci sapere cosa ne pensate.

Google Play Badge

final fantasyvideo