winamp

Winamp chiuderà i battenti il prossimo 20 dicembre, dopo 15 anni di onorato servizio

Nicola Ligas

Era da un po’ di tempo che non parlavamo più di Winamp, e in questo caso nessuna nuova è stato sinonimo di cattivi presagi. Come si legge in un comunicato sul sito stesso dello storico player che ha praticamente accompagnato la nascita dell’MP3, dal prossimo 20 dicembre i suoi servizi web cesseranno di funzionare e il software non sarà più scaricabile.

LEGGI ANCHEWinamp si aggiorna e rilascia un suo store in-app

Le novità dell’ultima (in tutti i sensi) release desktop di Winamp sono tra l’altro piuttosto sostanziose, e riguardano anche il nostro robottino:

  • Sincronizzazione desktop wireless con Winamp per AndroidTM
  • Importa Libreria iTunes
  • Funzionalità podcast rinnovate inclusa la nuova directory fornita da Mediafly
  • Nuovo supporto per Windows 7 inclusi i controlli del lettore sulla barra delle applicazioni
  • Disponibile in 16 lingue incluse Turco, Rumeno e Portoghese brasiliano
  • Generatore di playlist migliorato
  • Aggiungi Winamp Toolbar e controlla la riproduzione dal tuo browser (facoltativo)

La notizia ci rattrista molto perché porta con sé una vena di nostalgia nella quale non indulgeremo troppo, lasciandovi il link per il download del player desktop, che dovrete custodire gelosamente, perché presto sarà un pezzo di storia. Non ci sono stati commenti ufficiali in merito all’app per Android, ma è facile immaginare la stessa sorte, pertanto riportiamo il badge anche di quella.

Google Play Badge