dsc09131[1]

Presto il comando “Ok Google” anche sui Chromebook

Nicola Randone

Sembra che Big G stia orientandosi sempre più verso uno standard per quanto riguarda l’interazione vocale con i propri OS; tutto è cominciato con “Ok Glass” dove a mettersi in ascolto, senza che venga premuto alcun tasto, sono gli occhialini magici ancora in mano ad una manciata di explorer, poi è stata la volta di Google Now (solo in lingua inglese) dove la frase è diventata “Ok Google“.

Ebbene, pare che anche Chrome OS riceverà la funzione che abbiamo già visto su Moto X e sui terminali con KitKat, lo dimostra un App Launcher (chrome://flags/#enable-app-launcher-start-page) sperimentale nel canale Dev di Chrome grazie al quale la frase “Ok Google” seguita da un comando di ricerca attiverà in automatico la ricerca vocale sul sistema operativo di Mountain View.

Probabilmente la funzione non si limiterà alla semplice ricerca ma potrebbero essere aggiunte istruzioni legate alle applicazioni dell’OS come ad esempio “apri Gmail” o “chatta con” seguito dal nome di un amico.

Ad ogni modo è chiaro che Google stia avviandosi verso la costruzione di uno standard dove, anzichè premere l’icona col microfono, potremo interagire con il nostro dispositivo in maniera più smart. Del resto, quando si parlava di Majel, l’idea era proprio quella di portare le macchine a comprendere il linguaggio umano, così come il computer della popolare serie di fantascienza Star Trek con la voce di Majel Barret, moglie del compianto autore della serie Gene Roddenberry.

Fonte: Francois Beaufort Google+