LG Nexus 5 fotocamera final

Google al lavoro su nuove API per la fotocamera, che supportano anche il formato RAW: accessori in arrivo?

Nicola Ligas -

Google è al lavoro da circa un anno (dicembre 2012) su nuove API per interfacciare Android con la fotocamera, che però non ce l’ha fatta ad arrivare in KitKat, ed è stata ritirata lo scorso 11 ottobre, probabilmente perché ancora non pronta. In ogni caso il commit iniziale è ancora disponibile, ed al suo interno è possibile leggere qualcosa di interessante:

Full-capability devices allow for per-frame control of capture hardware and post-processing parameters at high frame rates. They also provide output data at high resolution in uncompressed formats, in addition to compressed JPEG output.

General RAW camera sensor image format, usually representing a single-channel Bayer-mosaic image. Each pixel color sample is stored with 16 bits of precision.

Le nuove API permetteranno quindi il supporto al formato RAW, tanto amato dai fotografi perché non comprime in alcun modo la foto, ed pare sia stata aggiunta anche la modalità burst, che finalmente arriverà anche in Android stock (nel 2013/14, yeah! NdR).

LEGGI ANCHE: LG Nexus 5, focus sul comparto fotografico

Di per sé il formato RAW non avrebbe molto senso su uno smartphone, sia per le dimensioni occupate, che per la qualità dello stesso in relazione al tipo di dispositivo, e non presuppone comunque che ci sarà un miglioramento generale né della qualità fotografica né del software a corredo (vero punto debole di Android). Ci sono quindi venute in mente un paio di ipotesi: o Google sta lavorando ad un Android che si adatti meglio alle fotocamere digitali, oppure si tratta di accessori, come lascia intendere la parte che segue:

The camera device is removable and has been disconnected from the Android device, or the camera service has shut down the connection due to a higher-priority access request for the camera device.

Come vedete, nelle nuove API si parla chiaramente di accessori fotografici scollegabili, qualcosa dalle parti delle QX10/100 di Sony. In effetti, il cerchio attorno alla fotocamera del Nexus 5 è magnetico, e già adesso consente l’aggancio di accessori simili, sebbene non ne esistano di creati appositamente per lui: sarebbe quindi un’ipotesi tanto azzardata se Google fosse al lavoro su qualcosa di simile, magari venduto tramite Play Store nel prossimo futuro, il cui supporto sarà possibile proprio grazie a queste nuove API? Secondo noi no, ma diteci pure la vostra nei commenti.

Via: ARS Technica