glass eye tracking

Con i Google Glass le tastiere si comandano col tracciamento oculare (e con le banane)

Nicola Ligas

Spesso ci siamo lamentati del fatto di non vedere grandissimo interesse da parte degli sviluppatori nei confronti dei Google Glass, o più che altro di non vederne i frutti; oggi vi proponiamo quindi un paio di hack davvero fantasiose ed elaborate, che hanno al centro gli avveniristici occhiali di BigG.

Il primo usa una comune webcam da poco prezzo e dei LED a infrarossi per tracciare il movimento dell’occhio: collegando l’output di questo ad una interfaccia per tastiera sul web, sarete in grado di controllarla con lo spostamento degli occhi. Forse un po’ laborioso, ma di sicuro impatto.

makeyUn secondo hack, noto come MakeyMakey, è in grado di creare una tastiera fisica a partire da praticamente qualsiasi cosa. Vi serve un pad per giocare? Ottimo: lo disegnate, collegate opportunamente i cavi e il gioco è fatto. Volete suonare il piano utilizzando delle banane come fossero tasti? Fattibile anche questo.

Sembra una cosa a metà tra la fantascienza e lo stupido, ma in realtà si tratta di qualcosa dalle ampie potenzialità, ad esempio per controllare i Glass in maniera discreta quando non è possibile usare i comandi vocali o comunque non volete che la gente attorno a voi se ne accorga.

Se il discorso vi ha incuriosito, date un’occhiata al video seguente: è un po’ lento (specialmente all’inizio potete andare veloci), ma rende bene l’idea.

Via: 9 to 5 Google
Google Glassvideo