znap-85750773

ZNAP: il pagamento via QR Code

Roberto Orgiu

Tra i vari stand di Apps World, uno in particolare ha colpito la nostra attenzione, quello di ZNAP. Definirlo un metodo di pagamento è riduttivo, in quanto questo brand utilizza un vero e proprio sistema di pagamento e gestione delle utenze basandosi su QR Code: facciamo un esempio reale per capire le potenzialità dell’offerta di ZNAP.

Immaginiamo di essere in un negozio di alimentari ed aver fatto, normalmente, la spesa. Una volta arrivati alla cassa, ogni oggetto viene aggiunto all’elenco degli elementi acquistati e, una volta generato il totale, al posto di pagare tramite contanti e porgere al cassiere la nostra tessera fedeltà, il sistema ZNAP genererà un QR Code che, non appena verrà letto dal nostro smartphone, effettuerà in maniera sicura il pagamento virtuale, accreditando sul nostro account i punti fedeltà.

Interessante, anche se non è nulla di davvero rivoluzionario. Almeno fin qui. Ma fortunatamente questo non è tutto; facciamo un passo avanti e pensiamo che ad ogni oggetto in vendita sia assegnato un codice QR dal sistema ZNAP: effettuata la scansione per leggere il prezzo, automaticamente ci apparirebbero, sul display del nostro smartphone, le eventuali promozioni inerenti l’oggetto, con la possibilità di effettuare un acquisto diretto e rendere più snelle le code alla cassa.

Ovviamente, i servizi offerti da ZNAP non si limitano alla nostra presenza fisica nel negozio, ma verremo anche notificati di sconti ed offerte che potremmo perderci nel caso non ci recassimo dal nostro rivenditore preferito.

Al momento, questo sistema non è diffuso nel nostro paese ma, parlando con i portavoce del brand durante l’evento londinese, abbiamo scoperto che un piano di espansione in Italia è già in cantiere: cosa direste se, al posto (o al fianco) della tecnologia NFC, i pagamenti contact-less avvenissero tramite QR Code?