NovaKitKat

Nova ed Action Launcher si preparano per Android 4.4 KitKat

Nicola Ligas

Quello che vedete nell’immagine a fianco sembra il launcher di KitKat, ma in realtà non lo è: si tratta di uno screenshot di una versione sperimentale e non ancora pubblica di Nova Launcher, il cui sviluppatore è ovviamente al lavoro per capire quanto e come sia possibile “ispirarsi” alle novità introdotte da Android 4.4.

LEGGI ANCHEIl vero launcher di Android 4.4 è…Google Search!

Come vedete sembra che siamo già a buon punto, ma ci sono alcune considerazioni importanti da fare:

  • il nuovo posizionamento del widget drawer, accessibile soltanto tramite pressione prolungata in un punto vuoto della home (piuttosto scomodo nel caso di schermo già pieno), mal si sposa con le ulteriori personalizzazioni già offerte da Nova, come i tab personalizzati nel drawer; una soluzione definitiva non è quindi stata ancora raggiunta.
  • le barre di sistema trasparenti non saranno disponibili per tutti i dispositivi (e comunque saranno una cosa opzionale), dato che sono disegnate da un componente della SystemUI e non dal launcher. KitKat introduce però delle API per richiedere che queste vengano disegnate solo con un lieve gradiente, ma non è detto che questo funzioni con tutti i dispositivi con Android 4.4 e in ogni caso non cambierà nulla per quelli con versioni precedenti. Alcuni dispositivi però, come Galaxy S4, hanno già le barre trasparenti implementate nel sistema grazie alla personalizzazione del produttore, e Nova è quindi in grado di sfruttare tale funzionalità.
  • l’integrazione con Google Now, esattamente come l’ha fatta Google, non è possibile. In particolare il riferimento è allo swipe all’estrema sinistra per avere Google Now e al comando vocale “Ok, Google”. Google Experience Launcher (GEL) non è infatti un componente a sé stante, come abbiamo già avuto modo di osservare, ma è in pratica inglobato in Google Search/Now. Con le API attuali quindi, non è possibile che Nova possa accedere a Google Now nello stesso modo di GEL. Lo sviluppatore promette comunque di indagare circa possibili soluzioni, ma non è possibile raggiungere la stessa Google Experience tramite app non di Google.
  • l’integrazione degli SMS in Hangouts causa problemi ai badge col numero di notifiche non lette, ed Hangouts non fornisce alcuna API per accedervi. Un workaround è attualmente ancora ricercato.

Kevin Barry, sviluppatore di Nova, non fornisce quindi una tempistica per il rilascio, rassicurando però i suoi utenti della versione a pagamento (Nova Launcher Prime) che riceveranno l’upgrade come sempre in maniera gratuita: non ci sarà insomma un re-package dell’app, e chiunque l’abbia già acquistata godrà di tutte le novità senza dover sborsare ulteriore denaro. L’invito, se vorrete provare subito la nuova versione, è quello di iscriversi alla Community su Google+ per diventare beta tester, per poi scaricare l’app una volta disponibile.

Passando da uno sviluppatore all’altro, Chris Lacy di Action Launcher afferma di aver già pronta una prima beta col supporto ad Android 4.4, che ormai dovrebbe già essere disponibile per i tester. Anche in questo caso la procedura prevede iscrizione alla Community, adesione alla beta, e successivo download.