chiatta san francisco google

Google conferma di allestire delle chiatte galleggianti per insegnare alla gente le nuove tecnologie

Nicola Ligas -

Da qualche giorno è apparsa nel porto di San Francisco una misteriosa chiatta che dovrebbe appartenere a Google, e con il sempre crescente interesse verso i Glass, le prime ipotesi si erano dirette proprio in quel senso, lasciando intendere che si trattasse di una sorta “marketing center” per i Glass. E in un certo senso sembra che, almeno in parte potrebbe proprio essere così:

LEGGI ANCHEGoogle annuncia un aggiornamento hardware per i Glass: gratuito a novembre, per tutti gli Explorer.

Google ha infatti confermato che il famigerato natante è davvero di sua proprietà, e a quanto pare ce ne sono anche diversi sparsi per gli USA; inoltre l’azienda ha anche rilasciato una dichiarazione in merito al suo contenuto:

Un data center galleggiante? Un luogo per feste selvagge? Una chiatta con l’ultimo esemplare rimasto di dinosauro? Sfortunatamente, niente di tutto ciò. Sebbene sia ancora molto presto e le cose potrebbero cambiare, stiamo vagliando l’opportunità di usare la chiatta come uno spazio interattivo dove le persone possano imparare le nuove tecnologie.

La dichiarazione si ferma qui, ma verrebbe davvero naturale completarla con un riferimento ai Google Glass, non trovate?

Senz’altro una chiatta galleggiante è un teatro insolito, ma del resto i Glass sono un dispositivo inusuale come pochi, e pertanto non ci dispiace l’approccio di Google, tanto più che qualunque cosa faccia intuire una loro prossima commercializzazione, è comunque per noi segno di buon auspicio.

Fonte: The Verge
Google Glass