Cop_Logo

Crescent Moon Games annuncia l’hack & slash platform Clash of Puppets

Giorgio Palmieri

Si torna a parlare sulle nostre pagine di Crescent Moon Games, la software house produttrice di Ravensword: ShadowlandsEvertales e Neon Shadow, ma questa volta niente FPS o RPG, si cambia genere. Si tratta di Clash of Puppets (e non di Clans), hack & slash con elementi tipici dei platform game, caratterizzato da un buon comparto grafico completamente in tre dimensioni, luci dinamiche annesse. Gli sviluppatori sono italiani, gli stessi di Monkey Boxing, un picchiaduro tra scimmie che non ci aveva convinti per nulla, ma sembra che con questo Clash of Puppets i ragazzi di Drakkar DEV abbiano imboccato la strada giusta, proponendo al grande pubblico un prodotto divertente e accessibile.

L’arsenale promette sorprese di ogni tipo, con armi bianche, da fuoco e trappole da posizionare nell’ambiente di gioco. L’ambientazione si ispira ai classici B-movie del ventesimo secolo, con luoghi che spaziano dalla Transilvania al Fantasy più generico. Per quanto riguarda il lato contenutistico, si parla di trenta i livelli divisi in tre mondi, insieme ad una modalità survival. Confermata la compatibilità con i joypad di ogni tipo, qualora ne aveste uno. Nel complesso, l’esperienza di gioco sembra garantire un bel po’ di varietà anche dal punto di vista del level design, grazie a sezioni alterne tra platform e pura azione. Clash of Puppets approderà sul Play Store a dicembre e, nel frattempo, potete dare un’occhiata al trailer che mostra in azione il gameplay, e alla galleria screenshot. Buona visione.