Router a confronto

Router “ac” a confronto: ZyXEL VMG8924, D-Link AC1750, ASUS AC1900

Marco Giannino -

Avevamo promesso questo confronto nella recensione del router ZyXEL VMG8924, pensato per Android in quanto ha a disposizione lo standard “ac” sulla frequenza dei 5GHz per agevolare lo streaming di contenuti multimediali su TV e dispositivi mobili. Al momento fra gli smartphone ed i tablet, i dispositivi Android sono gli unici ad avere il supporto a questa tecnologia.

ZyXEL VMG8924

ZyXEL VMG8924 9

Abbiamo già recensito il VMG8924 e vi rimandiamo quindi alla sua recensione. (Scheda tecnica)

Pro: Funziona da modem, ha due porte USB, design elegante, supporto a chiavette UMTS, ingombro minimo, supporto ai telefoni VOIP (2), stabilità di rete, ottime prestazioni.

Contro: Assenza di un app Android, interfaccia un po’ complessa ed in inglese, qualche instabilità sulla rete 5GHz.

D-Link AC1750 (DIR-865L)

Router D-Link

Rispetto al router di ZyXEL, questo D-Link non funziona da modem. Ha un design molto moderno, ma è forse quello più anonimo (e allo stesso tempo ingombrante) dei tre. E’ fatto a “grattacielo” ed è completamente nero lucido. Ha posto sulla parte frontale sia il tasto del WPS che quello per spegnere il led. Nella parte posteriore è dotato di 4 porte ethernet gigabit e una porta USB per condividere in rete il contenuto di una chiavetta USB in rete. Al contrario dello ZyXEL la rete a 2,4 GHz è fino a 450Mbps (sempre a 1300Mbps quella a 5GHz). (Scheda tecnica)

Supporto ad Android

D-Link fornisce un’applicazione gratuita che permette di accedere ai contenuti condivisi in rete tramite la porta USB e di accedere ad eventuali webcam di sicurezza D-Link collegate all’interno della nostra casa, abilitando anche dei servizi di notifica.

Pro: Applicazione Android, stabilità di rete, ottime prestazioni, stabilità della rete 5GHz, interfaccia chiara.

Contro: Design anonimo, non è modem (ADSL o 3G).

ASUS AC1900 (RT-AC68U)

Router ASUS

Il router di ASUS ha un design molto ben studiato anche se un po’ “importante” avendo queste tre antenne direzionali da avvitare prima dell’accensione. E’ dotato di quattro porte gigabit e 2 porte USB (di cui una 3.0) per condividere in rete rapidamente i proprio file multimediali ma non solo.  La rete a 2,4 GHz poi è la più veloce fra i tre router. Sulla carta si parla infatti di 600Mbps. Le antenne direzionali permettono di direzionare il segnale affinché possa coprire ogni angolo della propria abitazione. Questo è sicuramente un buon punto a favore, anche se potrà capitarvi di rimanere scoperti in zone dove altri router arrivano senza nessuna minuziosa configurazione. Come il D-Link, anche questo ASUS è “solo router” e dispone di un tasto per spegnere i led sul pannello frontale. (Scheda tecnica)

Supporto ad Android

Dal punto di vista software infatti ASUS ha dimostrato di voler realmente realizzare un cloud personale. Grazie al servizio AiCloud potrete non solo accedere ai contenuti condivisi dal router a distanza ma anche realmente sincronizzare i propri file con il proprio account cloud WebStorage di ASUS (lo stesso che troviamo sugli smartphone e i tablet ASUS), e anche con quello degli amici.

Pro: Segnale direzionabile, ottimo supporto al cloud domestico, rete 2,4GHz fino a 600Mbps, bel design, interfaccia molto completa.

Contro: Non è modem, antenne ingombranti, minor stabilità di rete, minor copertura.

Fritz!Box 7390

AVM FRITZ!Box Fon WLAN 7390

Abbiamo già avuto modo di recensire questo modem/router. Questo dispositivo supporta la rete a 5GHz, ma non permette di creare una rete separata e abbiamo quindi scelto di testarlo solo in 2.4GHz. E’ il punto di riferimento che abbiamo utilizzato fino ad oggi come modem router dalla grande stabilità e dall’ottima funzionalità.

Pro: Menu semplicissimo, supporto VOIP, possibilità di usare lo smartphone come cordless, molte app per Android, buona stabilità.

Contro: Manca di supporto ac, potenza inferiore alla concorrenza.

Condizioni di test

Le condizioni del test sono state rese le più neutrali possibile. I router sono stati riavviati prima di ogni prova e lo smartphone utilizzato è stato un Galaxy Note 3 con supporto alla reti ac. I luoghi di utilizzo sono stati i seguenti:

  • Prossimità (circa 20 centrimetri)
  • Circa 4 metri (nessun muro)
  • Circa 6 metri (1 muro)
  • Circa 9 metri (1 muro portante + 2 muri)
  • Circa 11,5 metri (1 muro portante + 1 muro)
  • Circa 13 metri (2 muri portanti + 2 muri)

Test 1 - Potenza segnale

Il primo test riguarda la pura potenza del segnale. Abbiamo misurato in 3 misurazioni la potenza del segnale in decibel con l’applicazione Analizzatore WiFi e abbiamo poi calcolato la media. I valori più bassi sono i migliori.

Test Wi-Fi 1

Come si vede i test sono abbastanza prevedibili, con l’unica eccezione del router ASUS che ha dato risultati altalenanti. Il router ZyXEL è l’unico che a 5 GHz garantisce un segnale nel penultimo test.

Test 2 - Velocità di rete

Poiché uno degli utilizzi maggiori del nostro smarpthone è la navigazione web abbiamo voluto realizzare uno speed test. Anche qui sono stati realizzati 3 test ed è stata poi effettuata la media. Più il valore è alto più è soddisfacente. Dove il valore è assente vuol dire che è stato impossibile realizzare una connessione stabile ad internet.

Test 2 - velocità di rete

Il router Fritz!Box è l’unico che nel terzo test non restituisce il valore massimo. ZyXEL sorprende nel quarto test e rimane stabile nei successivi, dove però D-Link fa meglio. ASUS riappare invece solo nell’ultimo test (probabilmente grazie alla direzionabilità delle antenne).

Test 3  – Streaming

Abbiamo realizzato alcuni minuti di streaming video a 1080p da un NAS collegato via ethernet (gigabit) direttamente alla porta del rispettivo router.

I valori sono i seguenti: 3; streaming perfetto, 2; streaming godibile con scatti, 1; streaming a scatti non godibile, 0; impossibile avviare lo streaming.

grafico_3

Dove i router di recente generazione non hanno problemi di streaming, il Fritz!Box si arrende. I router a 5GHz dimostrano di non riuscire a superare il terzo test, ad eccezione del D-Link. Peccato per il router ASUS che non riesce ad andare oltre il terzo test.

Conclusioni

Abbiamo visto come i router di più recente generazione riescano a fare meglio del nostro amato Fritz!Box anche (e sopratutto) a 2,4 GHz. E’ proprio a questa frequenza dove questi router danno il meglio, fallendo quasi tutti su distanze superiori ai 6 metri (e con muri portanti). D-Link e ZyXEL si sono dimostrati i più stabili e performanti. ASUS ha dimostrato di fare abbastanza bene sulle grandi distanze solo se le antenne sono direzionate alla perfezione, ma è difficile prevedere il comportamento del segnale, in base al tipo di muri o di ostacoli presenti in casa. Quest’ultimo router è quello però che garantisce una gestione del cloud migliore, oltre ad un discreto numero di funzioni aggiuntive.