photosphere-create

I miglioramenti di Photo Sphere in Android 4.4

Nicola Ligas -

A dispetto di quanto noi stessi spereremmo, Photo Sphere per ora è e rimane una funzione che Google vuole esclusiva per i Nexus, e che pian piano migliora ad ogni nuova versione del robottino, e ovviamente KitKat non poteva fare differenza.

La più importante aggiunta dell’ultima release si chiama “optimal seam finding“, che in pratica migliora il punto di “cucitura” tra le singole immagini, in modo da evitare che vengano oggetti in movimento o comunque ricostruzioni poco realistiche, anche in ambienti interni.

A questo aggiungiamo che il rendering finale dell’immagine è stato accelerato, grazie all’implementazione del multithreading.

Ovviamente anche il fotografo dovrà sempre fare la sua parte, preferendo soggetti statici e possibilmente panoramici, e tenendo il telefono il più in posizione possibile, mentre ruota per registrare l’intera scena. Voi cosa ne pensate di Photo Sphere un anno dopo la sua introduzione? Vi ha conquistati oppure no?

Leggi ancheAndroid 4.2 introduce Photo Sphere, la realtà che vi circonda racchiusa in una foto

Fonte: Evan Rapoport