ZyXEL VMG8924 9

ZyXEL VMG8924, la prova del router “ac” pensato per Android

Emanuele Cisotti

Il motivo per cui stiamo provando il router di ZyXEL (il modelo VMG8924) è il Wi-Fi “ac”. Si tratta di uno nuovo standard (per la precisione 802.11ac) pensato per avere un’ampia banda sulla frequenza dei 5GHz e permettere quindi ai dispositivi multimediali moderni di godere delle potenzialità disponibili oggigiorno.

Per rendere il tutto di più facile comprensione, il router di ZyXEL genera due reti separate per i 2,4GHz (frequenza a cui operano buona parte dei router in commercio) e i 5 GHz. La seconda è pensata per dispositivi come TV e smartphone che debbano eseguire streaming multimediale. Su questa seconda frequenza  è infatti disponibile lo standard “ac” che, sulla carta, offre uno scambio dati fino a 1300Mbps, con i 300Mbps massimi del Wi-Fi N disponibili sull’altra frequenza.

Android ad oggi è l’unico sistema operativo mobile a supportare lo standard ac e quindi questo router può essere visto come pensato per loro. Noi abbiamo realizzato un po’ di prove tecniche, che però vi racconteremo in un articolo più tecnico, dove lo abbiamo confrontato con altri tre router (di cui due sempre ac). In generale le prestazioni ci hanno comunque colpito in positivo, anche se la portata (misurata proprio in “metri”) è inferiore a quella dei 2,4GHz, facendo sì che la differenza di prestazioni a volte non fosse realmente percettibile. Per fortuna il router si rivela comunque molto “prestante”, ma lo vedremo poi nel prossimo articolo.

Connessioni e estetica

ZyXEL VMG8924 8

Le connessioni di questo VMG8924 sono moltissime. Si tratta di un modem/router dotato di 4 porte Ethernet, 1 porta per collegarlo come access point ad un router già presente (altrimenti a scelta diventa una quinta porta standard), 2 porta per dei telefoni voip, una porta telefonica (per l’ADSL) e ben due porte USB poste sul fianco per condividere in rete con un tocco i propri dispositivi multimediali. Le stesse porte USB possono essere utilizzata anche per collegare una chiavetta 3G da usare in caso di emergenza.

Le antenne sono nascoste dentro la bellissima scocca di questo router ZyXEL con una parte frontale lucida sotto il quale si nascondono tutti i led di indicazione (che possono essere spenti tramite l’apposito tasto). E’ sicuramente un bellissimo oggetto da tenere in salotto o nel proprio studio.

Software

Menu ZyXEL router

Il software dello ZyXEL (ovviamente raggiungibile tramite browser) non è dei più intuitivi e sopratutto non è disponibile in italiano. La prima pagina comunque ci guiderà con buona semplicità a gestire i singoli dispositivi connessi alla rete. Il menù è poi diviso nelle voci relative alla connettività, alle impostazioni della rete, alla sicurezza, ai telefoni VOIP, ai monitor e alla manutenzione. Non vogliamo ammorbarvi con tutte le specifiche tecniche e le infinite possibilità offerte (anche in termini di voip e sicurezza), ma se foste interessati trovate tutto nella pagina ufficiale. Relativamente al mondo Android abbiamo trovato molto comodo il tasto per configurare la connessione tramite WPS e la possibilità di condividere all’interno della nostra rete personale il contenuto di una chiavetta, semplicemente inserendola all’interno della relativa porta.


Conclusioni

Le prestazioni di questo ZyXEL ci hanno stupito in positivo, permettendoci di raggiungere angoli dell’abitazione dove prima era impossibile eseguire anche il semplice caricamento di una pagina web, sia da computer che da smartphone. La possibilità di avere due reti separate per le due frequenze ci ha poi permesso di dividere il traffico dei PC da quello degli smartphone. Il software come abbiamo detto non è particolarmente intuitivo, ma la prima configurazione ci viene in soccorso, lasciando poi agli smanettoni moltissime possibilità di interazione con i menù del router. Vi rimandiamo al prossimo articolo dove analizzeremo in dettaglio le prestazioni del router, anche a confronto con i dispositivi della concorrenza.

Foto