Android 4.4 su Nexus 4

Android 4.4 KitKat: la nostra prova su Nexus 4 (video)

Nicola Ligas -

Impossibile resistere alla voglia di provare Android 4.4, soprattutto per noi, e allora non appena sono state rese disponibili le immagini AOSP, ci siamo precipitati ad installarle su Nexus 4.

Il primo impatto è indubbiamente d’effetto, soprattutto su un dispositivo Nexus, che sembra magicamente ingrandirsi grazie alle trasparenze su NavBar e Status Bar, che finalmente permettono di sfruttare davvero tutto lo spazio a disposizione sul display. I miglioramenti del launcher non sono certo solo questi: con uno swipe verso l’estrema sinistra richiameremo Google Now, mentre le varie home si svilupperanno verso destra, e se cercheremo di inserire un nuovo elemento su una schermata già piena, il launcher ne creerà automaticamente una nuova. Sì, è molto iOS-style.

Sfondi, widget e impostazioni sono ora tutti a portata di long-tap sulla home, liberando nuovamente l’app drawer che torna, come ai tempi di Gingerbread, ad essere solo una collezione di applicazioni. Anche le cartelle sono state potenziate, nel senso che adesso non c’è limite al numero di app che potremo inserirvi, laddove prima eravamo bloccati a 16.

Notevoli cambiamenti anche nel dialer, che ora ci lascia cercare i numeri anche degli esercizi commerciali vicini, integrandosi in pratica in maniera maggiore nel sistema, in particolare con search, sempre più al centro dell’esperienza Android, come in fondo è giusto che sia. Proprio a proposito di questo, sottolineiamo che i comandi vocali always-on sono un’esclusiva del Nexus 5, ma in ogni caso la ricerca è ora in sovraimpressione nella home.

L’abbiamo comunque fatta anche troppo lunga, anche perché le principali novità di Android 4.4 ve le abbiamo già descritte. Largo quindi a video e immagini direttamente dalla nostra prova su Nexus 4.

video