ptoject ara

PhoneBloks illustra in video la sua partnership con Motorola

Nicola Ligas

Motorola realizzerà il primo smartphone modulare, i cui vari componenti potranno essere sganciati e agganciati con facilità, in modo che sia l’utente finale a poter plasmare su misura il telefono più adatto alle proprie esigenze. Questa idea è divenuta nota agli occhi del mondo grazie a PhoneBloks, una sorta di campagna mediatica volta ad attirare l’attenzione di potenziali aziende interessate a questa soluzione e, tra le altre, è stato il nome di Motorola a spiccare su tutti, dato che la compagnia acquisita da Google era già al lavoro da più di un anno su un simile progetto, chiamato Ara.

PhoneBloks propone l’idea di uno smartphone modulare.

Dopo l’annuncio di ieri, che ha svelato l’intenzione di Motorola di continuare a sviluppare in maniera open in questa direzione, PhoneBloks ha pubblicato un video che illustra come sia nata la partnership con Motorola, e come le due entità, per quanto “collaboranti”, rimangano comunque separate. Motorola si impegna ad ascoltare la voce della comunità di PhoneBloks, e questi ultimi si impegnano a…crescere! (chiedendo anche donazioni per mantenere i propri server).

La parte più interessante del video seguente si trova probabilmente intorno al minuto 1:12, in cui ci viene mostrato Project Ara in azione, e la semplicità con cui i vari “mattoncini” vengono assemblati è davvero impressionante (il paragone col LEGO è impossibile da evitare). Non ci resta quindi che attendere i futuri sviluppi, con molta curiosità.

Leggi anche: Motorola annuncia Project Ara

video