Lone Wolf header

Lone Wolf: la nostra anteprima del “libro game mobile” di Lupo Solitario dall’IGDS 2013

Lorenzo Delli

Durante i tre giorni della Games Week, a cui abbiamo già dedicato due articoli (Endless Boss Fight e Avoid), si è anche tenuto in parallelo un convegno rivolto agli sviluppatori italiani di videogiochi, denominato Italian Game Developers Summit. Nei due giorni dell’IGDS (acronimo del convegno) si sono tenute conferenze dedicate ai temi più disparati riguardanti la progettazione e lo sviluppo di giochi (mobile e non), come ad esempio la ricerca di fondi, la narrazione, lo sviluppo cross-platform e molto altro. Una di queste conferenze, e più in particolare quella dedicata al “Narrative Design“, è stata tenuta nientemeno che da Joe Dever, creatore della saga di libri game Lupo Solitario, che insieme a Samuele Perseo, produttore e narrative designer presso Forge Reply, ci ha parlato della creazione del gioco mobile per iOS e Android “Lone Wolf – Blood on the Snow“. Dopo l’interessantissima conferenza siamo anche riusciti a testare con mano il titolo. Vi abbiamo già parlato in due occasioni (annuncio e nuovi video) di quella che sarà in pratica una versione digitale dell’esperienza ludica che alcuni di voi avranno provato in passato sui libri game. La piattaforma scelta da Forge Reply, la software house creatrice del gioco, e da Joe Dever per il settore mobile è ovviamente il tablet, ovvero il dispositivo tecnologico che più di tutti sta cercando di sostituire il supporto cartaceo. Vediamo quindi insieme ciò che ci ha riservato la conferenza, per poi focalizzarci sulle feature offerte dal gioco.

La conferenza

Durante la conferenza si è parlato di quella che è stata la creazione del gioco, a partire dall’esperienza del team di sviluppo. Lo stesso Dever ha specificato quanto sia stato semplice lavorare con il team italiano di Forge Reply per la passione del gruppo stesso riguardante i vecchi lavori dell’autore inglese, ovvero i libri game che vedevano protagonista proprio Lupo Solitario.

Invece di adattare i vecchi libri, è stato deciso di creare una storia ex novo

Lo scrittore, a riguardo dello sviluppo, ha parlato di come lavorare alla realizzazione di un libro game digitale offra moltissimi nuovi spunti: un po’ come, artisticamente parlando, “aggiungere nuovi colori alla propria tavolozza“. Il primo obiettivo del team è stato quello di migliorare il vecchio modello di gioco, ovvero quello proposto dal supporto cartaceo: i lettori si lasciavano spesso tentare dal saltare i combattimenti o da ripercorrere strade non esplorate in caso di ostacoli imprevisti o troppo ostici. Alcuni sviluppatori negli ultimi anni hanno tentato di riproporre il sistema dei libri game, ma Forge Reply e Joe Dever hanno cercato di creare qualcosa di unico e di innovativo. Quindi, invece di adattare i vecchi libri, è stato deciso di creare una storia ex novo, intitolata appunto Blood on the Snow (in italiano: Neve Rosso Sangue). Creare un qualcosa di nuovo ha permesso anche di sfruttare al meglio gli strumenti offerti dallo sviluppo in digitale.

Lone Wolf - Conferenza (5)

Dever si è mostrato, a detta di Perseo, molto aperto a nuove proposte, lavorando a stretto contatto con il team di sviluppo per il design dei personaggi, delle creature, dell’ambientazione e di tutto ciò che caratterizza il nuovo gioco. Ma lo scrittore non si è limitato a questo: i ragazzi di Forge Reply gli hanno proposto di doppiare il video introduttivo del gioco. Non solo Dever si è dimostrato favorevole, ma si è subito attivato per trovare uno studio di registrazione a Londra per velocizzare la lavorazione! Un grosso lavoro è stato svolto anche sulle regole di Lupo Solitario: i libri game erano in tutto e per tutto dei giochi di ruolo cartacei, con un regolamento scritto appositamente per quel tipo di esperienza di gioco. Lone Wolf – Blood on the Snow usa solo in parte la metodologia applicata per il libro cartaceo.

Joe Dever si è dimostrato aperto a cambiamenti e migliorie

Inizialmente il team di Forge Reply era “spaventato” dalla possibilità che Dever fosse geloso del sistema da lui creato per la gestione dell’avventura, ma anche in questo caso lo scrittore si è dimostrato aperto a cambiamenti e migliorie. Per farvi un piccolo esempio, le abilità Tracking e Hunting sono state unite nella sola abilità Survival, che caratterizzerà appunto il grado di sopravvivenza di Lupo Solitario nelle situazioni più pericolose. Uno dei punti fondamentali nella realizzazione del gioco è stata la creazione dei cosiddetti flow chart, i diagrammi di flusso che costituiscono lo scheletro delle avventure di Lupo Solitario. Questi diagrammi vengono realizzati per tenere traccia di tutti i bivi e di tutte le scelte che possono essere compiute durante l’avventura, e anche stavolta Joe Dever ha lavorato a stretto contatto con il team per la loro creazione ed implementazione.

Lone Wolf - Conferenza (10)

Le decisioni importanti si baseranno su tre approcci, influenzati anche dalle discipline che cureremo durante la crescita del nostro personaggio. Potremo optare per un approccio più brutale, uno basato sull’agilità o uno più ponderato; talvolta invece potremo sfruttare i nostri poteri magici. La possibilità di costruire più build del proprio personaggio costituisce uno dei punti di forza del titolo: tale personalizzazione cambia di fatto l’avventura che stiamo vivendo, caratterizzandola e offrendoci anche la possibilità di rigiocare il titolo più volte.


Scopriamo Lone Wolf

La conferenza è stata anche teatro di una lunga prova del gioco: Forge Reply ha infatti mostrato alcune feature, l’interfaccia e il gameplay offerto da Lone Wolf – Blood on the Snow. Intanto ci teniamo a specificare un dettaglio non da poco che abbiamo avuto modo di chiarire direttamente sul posto: Lone Wolf uscirà completamente tradotto in italiano. Per quanto una simile affermazione possa suonare scontata, visto che la software house responsabile è italiana, è invece logico pensare che l’obiettivo primario sia quello di focalizzarsi sul rilascio in scala internazionale. La versione di prova da noi testata era già tradotta nella nostra lingua mentre quella presentata durante la conferenza era in lingua inglese (così come tutta la conferenza, vista la presenza di Dever e di sviluppatori anche stranieri).

Ci è stata mostrata per prima cosa la creazione del personaggio: sceglieremo inizialmente quale approccio Lupo Solitario favorirà per la risoluzione di ostacoli o problemi che incontrerà lungo la storia. Dovremo scegliere anche la nostra arma preferita: a seconda della scelta, ascia, spada o mazza, potremo contare su vantaggi o svantaggi. La mazza ad esempio compie attacchi più lenti, ma permette talvolta di stordire il nostro nemico. Lupo Solitario poi non è un eroe qualsiasi: avremo accesso quindi anche a poteri non convenzionali, come abilità di guarigione o la possibilità di poter contare sul supporto del mondo animale. Finita la selezione delle caratteristiche del nostro eroe personalizzato ci lanceremo nell’avventura.

Lone Wolf- Anteprima (5)

Ovviamente durante la dimostrazione non sono stati analizzati i contenuti testuali delle varie pagine, caratteristica sicuramente fondamentale, ma vista la collaborazione con Joe Dever possiamo stare abbastanza tranquilli in merito. Ci sono stati invece mostrati i vari menu di gioco, con particolare focus sulla gestione dell’inventario, sulla scheda del personaggio e sulla mappa di gioco. Lone Wolf potrà essere giocato sia in portrait che in landscape: se nella prima modalità vedremo unicamente la pagina attuale del libro, in quella orizzontale potremo tenere sotto controllo la pagina attuale insieme ad una delle varie schermate di riepilogo. Menzione speciale meritano le tavole animate che caratterizzeranno alcuni momenti di gioco: anche lo stile dei disegni ha subito un sostanziale rinnovamento rispetto a quelli che trovavamo nei libri game, ma come potrete vedere dal video che troverete a breve, i cambiamenti effettuati risultano notevoli.

Alcune situazioni richiederanno il completamento di quick time event

Durante la prova ci è stato mostrato anche un altro dei momenti che caratterizza il gameplay di Lone Wolf, ovvero la scelta multipla. Di fronte ad una porta chiusa a Lupo Solitario viene offerta la possibilità di agire in tre modi diversi: a seconda dell’approccio scelto, si creeranno situazioni diverse, alcune delle quali richiederanno il completamento di “quick time event“, eventi caratterizzati da tap e swipe mirati per l’esecuzione dell’azione richiesta. Per concludere ci è stata anche mostrata una sessione di combattimento, durante la quale la normale grafica di gioco viene sconvolta per favorire uno stile grafico tridimensionale con visuale in terza persona realizzato con l’ausilio del motore grafico Unity. Ci troveremo coinvolti in battaglie a turni, con una gestione di questi ultimi in stile ATB (active time battle), termine introdotto nel gergo videoludico grazie alla serie Final Fantasy. Avremo a disposizione una finestra temporale, gestita da una barra verticale sulla sinistra, per compiere le nostre azioni, ovvero scegliere con quale tipologia di attacco ingaggiare i nostri nemici o quale oggetto nella nostra cintura sfruttare (pozioni prevalentemente). Anche durante il turno dei nostri avversari potremo intervenire nel combattimento, sempre che le nostre statistiche ce lo permettano: potremo ad esempio deviare un colpo o pararlo sfruttando il nostro scudo. Le varie azioni scelte saranno eseguite con tap e swipe mirati.

Ulteriori dettagli

Lone Wolf- Anteprima (2)Come già accennato Lone Wolf – Blood on the Snow uscirà completamente tradotto in italiano. Riguardo il metodo di vendita ci è stato confermato che il gioco verrà rilasciato a capitoli. Per il momento sono previsti quattro capitoli, della durata ciascuno di circa 4 -5 ore di gioco (considerate però la possibilità di rigiocarci cambiando il risultato finale).

Il primo dei quattro verrà rilasciato probabilmente (non sicuramente quindi) verso metà/fine novembre ma non è da escludersi la possibilità che il gioco venga lanciato prima su iOS e poi su Android o che vi possano essere dei piccoli ritardi. Ci è stato nuovamente confermato l’arrivo di Lone Wolf per Android, come riportato anche sul comunicato stampa ufficiale, e negli uffici di Forge Reply gli sviluppatori stanno già testando il gioco su diversi dispositivi dotati del nostro sistema operativo.

Niente free-to-play: sin dal suo lancio Lone Wolf sarà un titolo solo a pagamento. Acquistato il primo capitolo si potrà decidere se spendere una certa cifra per “abbonarsi” e ricevere i successivi capitoli al momento del lancio o se suddividere la spesa ed acquisire gli altri capitoli tramite acquisti in-app. Non si hanno informazioni a riguardo dei vari prezzi che verranno proposti. Forge Reply non si occuperà direttamente della sua vendita: sarà Bulkypix (la stessa di Dead Effect e di Type:Rider) ad occuparsi del suo rilascio.

Conclusioni

Gli appassionati dei libri game di Joe Dever non potranno sfuggire all’acquisto di Lone Wolf – Blood on the Snow: la collaborazione con lo scrittore stesso (ancora impegnato nella realizzazione e nella diffusione di libri game e simili) è indubbiamente un valore aggiunto al lavoro già ottimo svolto dai ragazzi di Forge Reply. Altro valore aggiunto risulta essere proprio la storia inedita, scritta appositamente da Dever per l’occasione: un motivo in più per testare con mano il primo capitolo! A seguire troverete un video relativo ai vari elementi di gioco mostrati durante la conferenza, insieme ad alcuni scatti fotografici della versione italiana del gioco.

Video


Foto

Games WeekGames Week 2013video