nvidia-shield-540x387[1]

NVIDIA aggiorna Shield ad Android 4.3

Roberto Orgiu

Abbiamo parlato per diverse volte di NVIDIA Shield e quello di oggi è senza dubbio un grande passo avanti per la giovane console basata su Tegra 4: l’azienda ha infatti rilasciato un massiccio upgrade che porta la versione del sistema operativo ad Android 4.3, insieme ad alcune importanti nuove funzionalità.

Oltre ad essere uno dei primi dispositivi non Nexus ad equipaggiare l’ultima versione di Android disponibile, NVIDIA ha infatti rilasciato il già conosciuto Console Mode, che ci permette di usare lo Shield collegandolo ad un monitor esterno (con una risoluzione che raggiunge i 1080p) e controllando il dispositivo tramite un controller Bluetooth: il primo gamepad ad essere certificato come compatibile per il dispositivo NVIDIA è il NYKO PlayPad Pro (se non ve lo ricordate, fate un salto qui), che potremo accoppiare alla console e usarlo come strumento di input principale per giochi, app e sistema.

L’aggiornamento non sarebbe stato di per sè completo se non ci fosse stato anche un miglioramento per il sistema per personalizzare i controlli: la dinamica si complica leggermente, ma nulla di impossibile e, una volta scaricati i set di controlli da NVIDIA o averli creati manualmente, sarà anche possibile condividerli, contribuendo a creare un folto database che renderà sempre più semplice la configurazione di tutti i titoli, a prescindere dall’implementazione che gli sviluppatori possano aver introdotto nel software.

Come ciliegina sulla torta, GameStream esce dalla beta e arriva su tutti gli Shield, in modo da poter giocare su Android anche sui titoli che abbiamo sui nostri PC (a patto di avere una scheda video compatibile).

Questo aggiornamento dimostra che non tutti i produttori hanno bisogno di ere geologiche per rilasciare un aggiornamento e facciamo i nostri complimenti a NVIDIA, che non abbandona un prodotto ormai rilasciato, ma continua a migliorarlo e supportarlo, affinando l’esperienza utente che offre ai suoi acquirenti.

Fonte: Android Central