motorola ara

Motorola annuncia Ara: un progetto per realizzare lo smartphone modulare

Nicola Ligas -

Vi ricordate di PhoneBloks, un progetto che proponeva l’idea di uno smartphone modulare? Ebbene, a quanto pare Motorola stava lavorando su un’idea simile da oltre un anno e l’ha appena resa pubblica, lanciando un’originale campagna per coinvolgere il pubblico, e informandoci che lavorerà in comunione con l’ampia comunità raccolta da PhoneBloks.

PhoneBloks: lo smartphone modulare.

Eravamo inizialmente scettici circa il successo di PhoneBloks, ma ora che Motorola è della partita, le cose cambiano radicalmente. Project Ara mira a creare una piattaforma hardware gratuita e open per la realizzazione di smartphone modulari, mirando a fare con l’hardware ciò che Android ha fatto per il software, ovvero creare un ecosistema di sviluppatori di terze parti attivo e incalzante.

Sarà l’utente a poter decidere l’aspetto del proprio telefono, ciò di cui è fatto e, non da ultimo, quanto deve costare, modificandone qualsiasi modulo: dal display, alla batteria, al processore, ad un pulsiossimetro (se sarà possibile includerlo).

Se volete diventare degli Ara Scout, dovete registrarvi su questa pagina, e riceverete un link per scaricare l’app dScout (badge qui sotto, ma richiede le credenziali inserite in fase di registrazione), che vi proporrà nel corso del tempo varie “missioni”, attraverso le quali inviare foto e impressioni legare ad Ara. Una versione alpha del Module Developer Kit (MDK) arriverà invece nel corso dell’inverno, accompagnate probabilmente da dei premi per gli sviluppatori più intraprendenti. Siamo insomma appena all’inizio, e probabilmente ne vedremo delle belle!

Google Play Badge

Fonte: Motorola