blur

Blur Overdrive: la ex creatura di Bizzarre Creations approda sul Play Store con una nuova veste

Giorgio Palmieri -

blur iconaNata nella città beatlesiana d’eccellenza (Liverpool, per i meno avvezzi alla musica di Mr. Lennon & Co) nell’ormai lontano 1994, la software house inglese Bizzarre Creations è forse poco conosciuta rispetto ad altre, ma il lavoro svolto durante i suoi anni di vita parla chiaro circa le capacità dei suoi componenti. I nomi di Formula 1 in collaborazione con Sony e Psygnosis nel 1996, e di Project Gotham Racing di sicuro vi faranno rimembrare qualcosa in più riguardo a questa azienda ormai defunta da circa due anni. Tra le file di titoli sviluppati da Bizzarre Creations spunta timidamente Blur, gioco di corse che contrappone il realismo dei percorsi cittadini e delle auto su licenza con armi e potenziamenti in pieno stile Mario Kart (o Angry Birds Go!). L’interessante esperimento andrò a buon fine, collezionando ottimi consensi da parte della critica internazionale, ma non riuscì a vendere quanto sperato dai ragazzi di Bizzarre Creations, soverchiato da altri titoli in uscita di quel periodo.

Con lei anche altre software house sono andate via negli ultimi tempi, tra l’altro molto più grosse, come THQ e LucasArts (ve lo ricordate il nostro articolo celebrativo?) ma è inutile versare altre lacrime e veniamo dunque all’annuncio di oggi: è giunto sul Play Store con un pizzico di meraviglia Blur Overdrive, titolo sviluppato da Appcrowd e pubblicato da Marmalade Play.

No, non è Micro Machines per PlayStation.

Il gioco è stato realizzato grazie alla licenza concessa direttamente da Activision (nel 2007 Bizzarre Creations fu acquistata dall’azienda statunitense), ed è un racing game molto simile al suo “predecessore”, ma questa volta le gare avverranno con una visuale dall’alto, molto simile a quella vista in Mini Motor Racing (qui la nostra recensione). Otto sono i potenziamenti disponibili, nove le tipologie di corsa,venticinque le macchine e centinaia le modifiche da effettuare a queste: insomma, la descrizione sembra promettere tanti contenuti e divertimento, ma i primi commenti sul Play Store smontano un po’ questa promessa. Blur Overdrive è disponibile sul Play Store gratuitamente, ma aspettatevi una buona dose di acquisti in-app. Spazio al badge per il download, insieme al trailer e alla galleria screenshot. Buon divertimento.

Quasi dimenticavamo, il titolo è giunto prima su Android, ed arriverà su iOS solo il primo novembre. Non lo fate mai più, poiché potremmo abituarci!

Google Play Badge

 

activision