Toucher Pro

Toucher Pro: tutto a portata di dito

Erika Gherardi

Il team è quello di Go Launcher EX e si vede. Si vede perché Toucher Pro non solo ha il classico supporto ai temi tipico dell’applicazioni sviluppate dai ragazzi di uno dei launcher più famosi di Android, ma soprattutto perché vanta ottime funzionalità e una praticità che ci siamo stupiti di trovare.

Ma cos’è Toucher Pro? Beh, non è semplice da spiegare. Potremmo definirlo a metà tra un quick launcher e una floating app, o widget se preferite. In sostanza vi troverete un piccolo cerchio trasparente (così non vi disturba) a prescindere dal software aperto: Facebook, homescreen, email, Whatsapp… È praticamente sempre con voi. Un tap e vi trovate davanti un widget diviso in 4 tab: il primo vi consente di accedere ad alcune funzioni di base (home del dispositivo, visualizzazione delle app aperte, torcia, temi), il secondo contiene 12 app scelte da voi, il terzo ospita la maggior parte dei settaggi rapidi e l’ultimo è il meteo. Non manca poi una parte che possiamo considerare fissa dove troviamo orario, data, livello di batteria e shortcut per il tastierino telefonico e i messaggi.

Volendo potreste riuscire a fare tutto sfruttando Toucher Pro.

E le impostazioni? Tante e molto chiare. Il software vi consente di settare il punto trasparente, le dimensioni del widget, le animazioni e perfino i colori dei tab, senza contare l’avvio automatico e il backup della configurazione scelta. Esistono poi 2 categorie di funzioni non accessibili a tutti: le prime sono quelle avanzate, necessitano dell’update alla versione Prime al costo di 2,95 Euro e portano con sé la possibilità di avere widget, cartella, gesture e nuovi temi, mentre le seconde sono legate al root; in sostanza se avete richiesto questi permessi al vostro dispositivo, Toucher Pro sblocca la possibilità di fare screenshot e di aggiungere i pulsanti Menù e Back.

A questo punto rimane solo da chiedersi quanto sia comodo. Se avete già qualche esperienza con questo genere di software probabilmente vi troverete molto bene: non è invasivo, è piuttosto completo e la possibilità di personalizzarlo completamente gioca parecchio a suo favore. D’altro canto se siete vergini da questo punto di vista allora dovrete fare un piccolo sforzo perché è soprattutto questione d’abitudine. Considerando che l’app è gratis vi consigliamo ovviamente di sperimentarlo così poi ci fate sapere se vi siete trovati bene o se preferite altri software analoghi.

Get it on Google Play