hemlis

Hemlis si mostra in azione su un paio di Nexus 4, e su un iPhone!

Nicola Ligas

Hemlis è un nome che probabilmente non si è ancora insinuato molto nell’immaginario collettivo, ma nel prossimo futuro potremmo sentir parlare sempre più spesso di lei, quindi una piccola rinfrescata non può fare certo male.

Parliamo infatti di un’app di messaggistica (un’altra, lo so, ma continuate a leggere. NdR) il cui sviluppo è iniziato l’estate scorsa, a cura, tra gli altri, di uno dei fondatori di The Pirate Bay. Al di là di questo, la particolarità di Hemlis è quella di voler essere un client così sicuro che nessuno potrà accedere ai messaggi che gli utenti si scambiano, nemmeno i suoi stessi autori; nemmeno avendo accesso ai server su cui gira il servizio.

Date di rilascio ancora non ce ne sono, ma in compenso, dopo diversi mesi di relativa calma, abbiamo finalmente la breve occasione di vedere l’app in azione: l’interfaccia è piuttosto omogenea tra iOS e Android, e le sue doti cross-platform spiccano fin da subito. La schermata di conversazione è piuttosto convenzionale, ma purtroppo non veniamo a conoscenza di particolari funzioni. In attesa quindi di qualcosa di più “consistente”, non possiamo che lasciarvi col breve video che trovate dopo il salto.

Leggi anche: Hemlis, il clienti di messaggistica più sicuro

video