warp

Warp: personalizzare i tasti virtuali [root]

Lorenzo Quiroli -

Dopo esattamente una settimana rieccoci ad una nuova puntata di Warp, la rubrica di AndroidWorld.it dedicata alla personalizzazione del nostro dispositivo Android. Dopo avervi ricordato di consultare i precedenti episodi nel caso non l’aveste già fatto, vi anticipiamo che l’articolo di oggi è dedicato a chi di voi ha i permessi di root e un dispositivo dotato di tasti virtuali (a meno che li vogliate aggiungere pur avendo i tasti fisici) come ad esempio un Nexus.

Moltissime ROM offrono impostazioni aggiuntive che permettono di utilizzare tutto il nostro display (basti pensare a PIE sulla Paranoid, di cui abbiamo parlato due settimane fa) o semplicemente di ridisporre, rimpicciolire, o cambiare di posizione alla NavBar; sfruttare queste opzioni non presenti in Android stock è solitamente facile ed intuitvo, per questo oggi ci dedicheremo ad alcune particolari applicazioni che ci consentono diverse personalizzazioni sui nostri tasti virtuali.

udnUltimate Dynamic Navbar

Prima di poterla utilizzare, vi diciamo immediatamente che quest’app richiede (oltre ai permessi di root che, come già detto, daremo per scontati) Xposed; se non lo aveste già installato, scaricatelo dunque da XDA e installate il framework, poi spostatevi nella sezione “Moduli” e spuntate la casella di UDN (ovviamente dovrete installato anche questo, direttamente dall’interfaccia di Xposed); assicuratevi di avere abilitato Ultimate Dynamic Navbar e a quel punto effettuate un riavvio del vostro dispositivo.

UDN-warp

Non è facile notarlo dall’immagine ma nell’angolo in basso a destra c’è un piccolo triangolino grigio leggermente trasparente che se premuto farà ricomparire la vostra navbar in modo da poterla richiamare solamente in caso di necessità. Il funzionamento è molto reattivo ed offre un’esperienza utente piacevole, in particolar modo per chi usa spesso applicazioni che concretizzano l’assenza della barra in un reale vantaggio (un esempio è il browser, nel quale più spazio si traduce in una visualizzazione più completa della pagina).

Nelle impostazioni inoltre è possibile configurare la dimensione della barra, la posizione del triangolo, la durata delle animazioni e molto altro. Inoltre, se decidete di acquistare la versione completa dell’applicazione, avrete la possibilità di scegliere la posizione dei tasti, impostare diverse funzioni ad un unico tasto a seconda della durata della pressione (istantanea o prolungata), aggiungere altri tasti (fino a sette) e personalizzarli a vostro piacimento cambiando tema e colore.

A seguire riportiamo il badge sia della versione Lite (che comunque è ben fatta e priva di pubblicità) e di quella a pagamento al prezzo di 2,34€.

Get it on Google Play
Get it on Google Playfull!screenFull!screen

Lo scopo è contenuto nel titolo stesso dell’applicazione: eliminando status bar e NavBar potrete godervi il vostro display a tutto schermo, interagendo con il sistema attraverso due pulsanti semitrasparenti posti nell’angolo in basso a sinistra e in quello a destra (potrete configurare ben sei diverse azioni con solo quei due tasti, una attivata dalla pressione, una da una pressione prolungata e una dallo swipe, su ognuno dei due angoli).

A differenza della precedente applicazione, Full!screen nasconde anche la barra delle notifiche (non preoccupatevi, potrete impostare l’apertura della barra come una delle azioni in modo da poterle consultare all’occorrenza). Potremo anche qui configurare sia la dimensione delle due aree che i colori, mentre qualche particolare funzione è riservata alla versione a pagamento (che più che altro in questo caso serve a supportare lo sviluppatore).

Get it on Google Play Get it on Google Playfullscreen-warpsoftkeyzSoftkeyZ

L’ultima applicazione che passiamo in rassegna oggi è SoftkeyZ che si differenzia dalle prime due perché dedicata non a chi vuole rimpiazzare completamente la navbar, ma semplicemente darle un tocco personale. Il requisito per il suo funzionamento è l’installazione di Busybox, dopo la quale potrete scegliere tra più di 150 combinazioni diverse per sostituire o anche solo colorare i vostri tasti virtuali. Una volta effettuata la scelta (potrete anche mischiare diversi set e dare libero sfogo alla fantasia) applicate e dopo un reboot avrete i vostri nuovi tasti virtuali.

SoftkeyZ può essere scaricato gratuitamente come trial (si trova in fondo a questa pagina il link) ma anche in questo caso potreste valutare una donazione allo sviluppatore acquistando la versione presente sul Play Store al prezzo di 1,49€.

Get it on Google Play

softkeyz-warp

Vi ricordiamo che queste operazioni (così come la maggior parte delle operazioni che richiedono il root) possono essere rischiose; vi consigliamo quindi di effettuare un Nandroid Backup prima di procedere.  Infine, se siete interessanti alle icone presenti negli screenshot, sappiate che sono le DCikonZ , mentre questo è il wallpaper tratto da Google Now .