smart run

Adidas miCoach SMART RUN: nuovo smartwatch Android con display da 1,45”, disponibile dal 1° novembre

Nicola Ligas

Dedicato ovviamente agli amanti del fitness, il primo smartwatch Android di Adidas è un dispositivo basato su Jelly Bean 4.1.1 (personalizzato nell’interfaccia, ovviamente, anche solo per adattarsi alle dimensioni), installato su un display touchscreen capacitivo da 1,45 pollici TFT LCD a 184 x 184 pixel.

La memoria interna è di 4 GB, 3 dei quali possono essere dedicati ad immagazzinare musica per accompagnarci nelle nostre sessioni di allenamento, o anche solo nell’attività quotidiana.

Numerosi i sensori presenti a bordo, che includono GPS, accelerometro ed un monitor cardiaco ottico; insieme sono in grado di registrare passi, frequenza cardiaca, distanza percorsa, ecc. consentendo così allo smartwatch di fornire suggerimenti su come il suo proprietario debba comportarsi (aumentare/diminuire il passo, cambiare abitudini, ecc.). Se accoppiato con degli auricolari Bluetooth compatibili, potremo avere anche consigli sonori e non solo visivi.

Le dimensioni, compreso il cinturino, sono di 263,1 mm di lunghezza, 48,4 mm di larghezza, e 15,6 mm di spessore per un peso di circa 80 grammi, ma in compenso i materiali sembrano ottimi e il display è protetto da Gorilla Glass.

SMART RUN non necessita per forza di uno smartphone di supporto, e per assicurarsi di arrivare in fondo alla giornata, o quantomeno alla sessione di allenamento, supporta tre modalità operative, che si differenziano sostanzialmente per la frequenza con cui i vari sensori a bordo dello smartwatch raccoglieranno informazioni, e di conseguenza per l’impatto sulla batteria da 410 mAh.

  • Casual mode: nessun dato di alcun tipo viene raccolto, e l’orologio diventa in pratica…un orologio! Inutile dire che l’autonomia è massimizzata a questo modo, con Adidas che la colloca nell’ordine delle due settimane, a fronte di ben 4 ore di tempo per una ricarica completa.
  • Marathon mode: i dati sono raccolti ogni 5 secondi, facendo calare ad 8 ore l’autonomia complessiva.
  • Training mode: i dati sono raccolti ogni secondo, con un’autonomia massima di 4 ore.

Nota dolente: il prezzo di 399$, senz’altro non adatto ad aggredire il mercato; ma Adidas sembra esserne ben consapevole: “Non stiamo cercando di realizzare uno smartwatch qualsiasi, ma il ‘più intelligente’ running watch“. Resta solo da vedere chi sarà audace da comprarlo.

Via: Slashgear