mother of meme

La software house coreana GAMEVIL acquisisce Com2uS per 65 milioni di dollari

Lorenzo Delli -

Le software house GAMEVIL e Com2uS sono entrambe di provenienza sud coreana ed entrambe sono attivissime nel settore del mobile gaming. GAMEVIL, che conta più di 300 milioni di download su iOS e Android, è conosciuta per la serie di RPG/hack’n’slash Zenonia, già arrivata al quinto capitolo, e per moltissimi altri giochi e serie di ogni genere videoludico; d’altro canto anche Com2uS non è da meno, e conta dalla sua titoli del calibro di Slice It!, Inotia, Homerun Battle 3D e molti altri. Caratteristica comune a tutti i prodotti delle due software house è la modalità di vendita: si tratta di giochi free-to-play accompagnati però da un sistema di acquisti in-app che permettono di acquisire moneta virtuale da spendere direttamente in gioco.

A questo punto il concetto di acquisto in-app è oramai di dominio pubblico, e ne abbiamo ampiamente discusso anche in uno dei nostri ultimi editoriali. Sta di fatto che GAMEVIL nelle ultime ore si è accaparrata la maggioranza azionaria di Com2uS, con un investimento pari a 65 milioni di dollari. Le due compagnie si assomigliano non poco, sia per quanto riguarda la modalità di vendita dei prodotti, sia per quanto riguarda anche lo stile con cui sono realizzati i giochi, con chiare influenze dello stile anime. In realtà, da quanto si legge dal comunicato stampa rilasciato proprio da GAMEVIL, non viene specificato se effettivamente le due software house si fonderanno o meno: l’unica cosa che viene di fatto specificata è che le due società coopereranno per migliorare la loro competitività sul mercato.

LOS ANGELES, CA- October 4, 2013- GAMEVIL today announced that it has entered into agreements to acquire Com2uS, a leading global mobile games developer and publisher. GAMEVIL has agreed to purchase shares and control from the majority shareholders on October 3rd. This agreement is especially meaningful, as both companies are known as one of the earliest and leading mobile gaming companies in the world based out of Korea, which is known for its specialties in development and operation capabilities.

GAMEVIL and Com2uS will leverage each other’s expansive user base, ‘GAMEVIL Circle’ and ‘Com2uS Hub’, and will cooperate on portfolio strategy in order to increase competitiveness in the global market. GAMEVIL and Com2uS will continue its efforts to maintain its position as the top mobile gaming company in Korea and strive to become the top mobile gaming company in the world.

Le due software house si avvantaggeranno sicuramente l’una dell’altra da questo acquisto, ed è anche probabile che in futuro il sistema di acquisti in-app si fonda in un unico servizio: pare che il punto di partenza sarà l’unione dei social network sfruttati  dai titoli delle società, GAMEVIL Circle e Com2uS Hub. Se pensavate quindi che il mercato degli acquisti in-app fosse, almeno in Italia, da non prendere in considerazione, l’unione di due società del genere la dice lunga sul quantitativo di soldi che girano nel mercato asiatico tramite questo sistema di commercializzazione dei giochi. E tale affermazione viene anche confermata da una software house come Supercell, che aveva inizialmente respinto l’idea di portare Clash of Clans su Android, per poi doversi ricredere un anno dopo per via del fiorente mercato asiatico e per la diffusione sempre più alta di dispositivi Android.

Fonte: Androidpolice