IMG_3350

Android 4.4. (KeyLimePie): nuove immagini dell’interfaccia (su Nexus 5?)

Nicola Ligas -

L’immagine di apertura ha un che di agghiacciante, lo sappiamo, ma se prestiamo fede ai colleghi di gadgethelponline, questo è in pratica l’easter egg di Key Lime Pie, o meglio di una versione di sviluppo di Android 4.4 che, come abbiamo già visto, reca ancora l’etichetta della torta al limone (stai a vedere che Google e Nestlé ci hanno presi tutti in giro!).

Che sia un qualcosa di provvisorio è fin troppo evidente, il che in fondo aggiunge un pizzico di credibilità al report, che per fortuna si spinge però ben oltre questa (ridicola) schermata, mostrandoci alcune papabili novità della prossima versione di Android.

Le impostazioni si sono arricchite di due nuove voci, una per i Pagamenti e una per la Stampa: la prima è facilmente collegata ad NFC e magari a quel pacchetto “tag” di cui abbiamo parlato un paio di giorni fa nella nostra analisi del log del Nexus 5; la seconda rimanda invece a funzionalità di stampa (anche su file) di cui parleremo più avanti.

Tra opzioni vecchie e nuove spicca “Manage Mobile plan“, e inoltre sembra che potremo impedire alle app in background di accedere alla rete dati quando siamo connessi ad un hotspot mobile, il che è piuttosto utile specialmente a chi voglia usare lo smartphone per far navigare il proprio tablet.

Infine segnaliamo che il kernel è sempre il 3.4, come nei log del Nexus 5 in nostro possesso.

La galleria a quanto pare si concentrerà sulla parte di modifica delle foto, aggiungendo qualche funzione e un po’ di filtri. Peccato non ci venga mostrata la galleria stessa, ma a giudicare dalla grafica di questa parte, nulla dovrebbe essere cambiato.

Ben più interessante è invece la voce dedicata alla stampa che si trova nel menu della galleria: le foto potranno infatti sia essere salvate come PDF che stampate tramite un’eventuale stampante presente in rete (presenti le opzioni per la dimensione del foglio, i colori, le pagine da stampare e l’orientamento: in pratica un Cloud Print integrato).

Come avrete visto, non c’è traccia di temi, e il colore delle icone nella barra di stato è grigio/bianco. Il dialer inoltre è lievemente cambiato nell’estetica, come del resto avevamo ipotizzato dalla presenza di un nuovo apk, mentre tra le app presenti sul dispositivo troviamo QuickOffice (non visibile nella foto, ma ci fideremo), anche se non c’è modo di dire se sia stato aggiunto o se sarà presenti di default.

In linea generale comunque, gli autori del report affermano che esteticamente ci sono ben poche differenze con Jelly Bean: dal lock screen alla home, dalla dock alle notifiche, siamo sempre dove eravamo, l’unica cosa è che tutto è più veloce, ma “l’effetto placebo” potrebbe benissimo giocare un suo ruolo in questo.

Aggiornamentocome puntualizzato nei commenti (grazie ad Aver25), un paio delle immagini, se schiarite a dovere, mostrano fotocamera e capsula auricolare in una posizione in cui non dovrebbero essere, se questo fosse davvero un Nexus 4, come scritto nelle informazioni di sistema. Lecito quindi presumere che sia il nuovo modello, mascherato dal precedente; peccato solo che le immagini odierne ce ne mostrino solo parte del display (che sembra sempre un IPS) e nient’altro.

Via: Phone Arena