GT Racing 2 anteprima header

GT Racing 2: The Real Car Experience, la nostra anteprima del nuovo gioco di corse Gameloft

Lorenzo Delli

GT Racing 2 iconGrazie alla collaborazione di Gameloft abbiamo avuto modo di provare ampiamente e in anteprima GT Racing 2: The Real Car Experience, il nuovissimo gioco di corse della software house francese, annunciato al pubblico pochi giorni fa. Nell’articolo troverete alcuni scatti fotografici della nostra prova e un video di anteprima del gioco, che vi mostrerà il trailer più alcuni minuti di gameplay. Il test, per cause di forza maggiore, è stato effettuato su un dispositivo “della concorrenza” (ogni riferimento alla mela morsicata non è puramente casuale), ma le versioni definitive che verranno pubblicate su iTunes e su Play Store non presenteranno tra loro alcuna differenza, o almeno così ci hanno assicurato.

GT Racing 2 viene presentato come un viaggio realistico nel mondo automobilistico: in pratica la software house ha cercato di offrire al grande pubblico una valida alternativa ad Asphalt 8 Airborne (abbiamo fatto anche un confronto tra i due). L’ottavo capitolo della serie di Asphalt si è infatti contraddistinto per una maggiore spettacolarità e per le acrobazie introdotte; si tratta comunque di un titolo dalla vena arcade, mentre il secondo capitolo di GT Racing è improntato sul realismo. Assenti quindi salti, avvitamenti, nitro e incidenti spettacolari, per fare spazio ad un’esperienza di guida che metterà a dura prova le vostre abilità di pilota virtuale.

Un po’ di numeri prima di proseguire: ben 67 le auto su licenza presenti nel gioco, provenienti da 30 costruttori, tra i quali figurano, in primis, Mercedes-Benz, per proseguire con Dodge, Ferrari, Nissan, Audi, Ford e molti altri. Più di 1400 gli eventi complessivi a cui i giocatori potranno prendere parte, con nuovi eventi introdotti settimanalmente (si parla di ben 28 sfide alla settimana) in cui si avrà la possibilità di sbloccare vetture uniche, non accessibili altrimenti. Tredici i tracciati disponibili, nei quali sarà possibile gareggiare in diverse ore della giornata e con diverse condizioni climatiche.

Impressioni

GTR2_screen_2048x1536_5

Bisogna sin da subito specificare che la versione da noi testata non è di fatto quella definitiva: il motore grafico, già di per sé eccellente, necessita ancora di alcuni ritocchi e i contenuti di gioco a cui abbiamo avuto accesso erano limitati. Il prodotto che abbiamo provato era comunque soddisfacente e abbiamo svolto test su molti circuiti, di giorno, di notte o durante il tramonto, e in molte località. Se, come già accennato, la grafica non risulta ancora essere quella definitiva, siamo comunque rimasti colpiti dai modelli poligonali delle vetture, dai danni in tempo reale che subiscono le stesse durante le competizioni, e da tutti gli effetti aggiuntivi di luci, riflessi ed ombre dinamiche presenti. Tra le quattro visuali disponibili, quella interna risulta sicuramente la più impressionante, anche se non vi permetterà di godervi i paesaggi ricchi di dettagli dei vari circuiti.

Il gameplay si basa sul portare avanti la carriera del nostro pilota, gareggiando inizialmente nelle serie minori, con vetture classiche quali l’Alfa Romeo Mito o la Ford Focus, per poi sbloccare, tramite il credito guadagnato nelle competizioni, vetture sempre più performanti, come le Mercedes-Benz che potrete vedere negli screenshot a breve e anche supercar di svariate categorie. Per fare ciò dovremo anche assumere un team di meccanici (dai nomi alquanto sarcastici) che si occuperanno della messa a punto delle nostre vetture. Il meccanismo è simile a quello visto in Real Racing 3, ma come nel titolo edito da EA Games, sarà sufficiente alternarsi alla guida delle auto presenti nel nostro garage mente attendiamo la fine del lavoro dei meccanici. Considerate poi che per le serie iniziali, la messa a punto durerà davvero poco.

Gli eventi a cui prenderemo parte non si baseranno solo sul semplice concetto di gara a posizionamenti, ma anche su tracciati a tempo, gare di sorpasso e altre modalità che scopriremo al lancio effettivo del gioco. La presenza inoltre di eventi settimanali, che permetteranno all’utente di vincere vetture inedite, introduce un ottimo grado di competizione: dovrete infatti primeggiare contro gli altri giocatori, o in multiplayer o sfruttando il così detto multiplayer asincrono.

Galleria


GT Racing 2 VS Asphalt 8

Nonostante abbiamo espresso più volte l’idea che Gameloft abbia voluto, con GT Racing 2, creare una valida alternativa ad Asphalt, il confronto proprio con Asphalt 8 è sorto spontaneo. Proprio perché si tratta di un’alternativa o meglio, di un prodotto completamente diverso, abbiamo comparato i due titoli per sottolinearne le differenze, e anche per mettere a fianco i due giochi di corse di Gameloft su piattaforme differenti.

Nulla vieta di portare avanti i due giochi contemporaneamente: le esperienze di gioco sono sostanzialmente diverse visto che, come accennavamo nell’introduzione, uno offre un’esperienza arcade mentre l’altro punta maggiormente al realismo. Una caratteristica che GT Racing 2 ha “ereditato” da Asphalt 8 risiede nella difficoltà. Come potrete vedere nel video che linkeremo a breve, non è sufficiente dare qualche sportellata o prendere le curve “poco professionalmente” per vincere una gara. Trovandoci di fatto gettati nella mischia, in un evento che si colloca tra i gradi più elevati delle competizioni, abbiamo avuto qualche difficoltà ad arrivare a fine tracciato tutti interi. Vero è che nelle impostazioni è possibile attivare un sistema di guida assistito che semplifica di molto la guida, ma tale espediente rende ovviamente meno divertente il gioco. Ad aiutarvi inoltre vi saranno delle guide luminose virtuali che vi suggeriranno la traiettoria ideale.

Il confronto ideale sarebbe quindi quello tra GT Racing 2 e Real Racing 3, ma essendo il nuovo titolo di Gameloft ancora incompleto e “lontano” dal lancio effettivo, ci è sembrato più logico attendere la versione definitiva per compararli. A seguire trovate una galleria fotografica con qualche frame dei due titoli (GT Racing 2 e Asphalt 8)

Galleria confronto


Prezzo e acquisti in-app

Come specificato anche nell’articolo di presentazione, GT Racing 2 The Real Car Experience sarà disponibile come download gratuito sia su iOS che su Android. Ovviamente il titolo sarà supportato dagli acquisti in-app. La domanda fondamentale quindi è: si può giocare senza ricorrervi? Almeno da quanto ci è stato detto da Gameloft pare proprio di sì: il credito acquistabile infatti è necessario a velocizzare il lavoro dei meccanici, a dare una piccola “spintarella” alla nostra vettura in determinate competizioni, o a riverniciare la nostra automobile.

Sta di fatto che alcuni crediti speciali saranno guadagnabili sbloccando gli achievement proposti nel gioco stesso. Rimane da vedere come tale meccanismo possa influenzare eventuali dispute online e, in special modo, gli eventi settimanali che permettono di guadagnare vetture inedite. Anche in questo caso quindi ci riserviamo il giudizio finale per un test più approfondito del gioco.

Conclusioni

GT Racing 2 The Real Car Experience si presenta come un titolo più evoluto rispetto al primo capitolo della serie e anche come un concorrente, con tutte le carte in regola, di Real Racing 3. Anche gli appassionati del titolo di EA Games troveranno pane per i loro denti, e grazie a vetture e circuiti diversi, avranno modo di continuare a godersi un ottima simulazione di guida su mobile. Non vediamo quindi l’ora di mettere le mani sulla versione definitiva, per confermare quanto detto finora e anche per fugare ogni dubbio su uno dei prossimi titoli di punta di casa Gameloft. A seguire il video della nostra prova. Buona visione!

Video

anteprimaasphalt 8video