solid explorer

Solid Explorer si porta alla versione 1.5: migliorato il supporto ad Android 4.3, aggiunti altri servizi cloud e tanto altro

Andrea Bordin

Dopo il corposo aggiornamento dello scorso giugno, ecco un altro importante update, che porta Solid Explorer alla versione 1.5 introducendo le seguenti novità:

  • Aggiunti i servizi cloud di UbuntuOne, Copy e Mediafire
  • riscritto il client di Google Drive
  • migliorato il supporto per Android 4.3
  • raffinato il pannello dei segnalibri
  • implementata la possibilità di proteggere i segnalibri presenti nella cloud con una master password
  • supporto per i certificati SSL “self-signed”
  • risolto un problema relativo a WebDAV
  • sistemato un problema di prelievo file con Chrome
  • “fixate” le notifiche all’interno del server FTP
  • risolti alcuni bug dell’interfaccia grafica
  • sistemati altri problemi minori

Un update che quindi migliora ulteriormente la stabilità di uno dei migliori file manager del panorama, e che va a perfezionare ed implementare sempre più la gestione dei dati sulla nuvola. Nel caso non l’aveste già acquistata vi ricordiamo che l’app di Solid Explorer può essere provata gratuitamente per quattordici giorni, periodo in cui potrebbe conquistarvi e diventare il vostro nuovo file manager preferito.

Google Play Badge