7.5

He-man

He-Man The Most Powerful Game: per la forza di Grayskull! [Recensione]

Giorgio Palmieri -

he-man iconaSarà pur protagonista di dubbie parodie e di simpatiche canzoncine, ma He-Man è tutt’altro che un eroe effeminato. Infatti, il nome “He-Man” deriva da un’antica espressione che significa vero maschio, qualità che va in conflitto con la sua capigliatura a-la-Raffaella Carrà. Dettagli a parte, il personaggio di He-Man si ispira al tipico protagonista fantasy, e fu creato nel lontano 1981 da Mattel per la linea di giocattoli I Dominatori dell’Universo (ve lo ricordate il pupazzo di gomma di cui si poteva staccare la testa?). Solo successivamente, grazie al grande successo ottenuto con le action-figure, la Mattel incaricò Filmation nel 1983 di produrre un cartone animato chiamato, per l’appunto, He-Man e i dominatori dell’universo, serie tv d’animazione che portò l’uomo più forte e potente (e “modesto”, secondo noi) dell’intero universo verso nuovi orizzonti. Oggi sulle nostre pagine parleremo proprio di He-Man, poiché è stato rilasciato da poco un titolo a lui dedicato grazie a Chillingo, software house autrice di Contre Jour. Pronti a rivivere la magia dei cartoni anni 80 con He-Man The Most Powerful Game?

8.0

Giocabilità

He-Man The Most Powerful Game è un classico picchiaduro a scorrimento in due dimensioni con elementi platform vecchio stile. Vestiremo chiaramente i panni di He-Man, l’alter ego del principe di Eternia Adam: per chi non lo sapesse, quest’ultimo diventa He-Man proprio utilizzando il potere di Grayskull presente nella sua magica spada, potere che conferisce all’eroe una potenza sovrumana. Il nostro compito sarà quello di sconfiggere il malvagio Skeletor, uno stregone che vuole conquistare il castello di Grayskull e i suoi segreti per dominare l’universo. A differenza del cartone animato, He-Man The Most Powerful Game è condito con dialoghi irriverenti pieni di umorismo dove i personaggi sanno di essere in un videogioco.

La soluzione scelta per i comandi ci è sembrata giusta, ma non priva di difetti

Il sistema di controllo non è affidato al classico virtual pad, bensì si basa sulla meccanica a gesture simile a quella vista in Prince of Persia: The Shadow and The Flame. La parte sinistra dello schermo è adibita al movimento direzionale di He-Man, mentre i tap e gli swipe eseguiti nella parte destra corrisponderanno rispettivamente a colpi con la spada o a salti e doppi salti. La soluzione scelta per i comandi ci è sembrata giusta, ma non priva di difetti, in particolar modo sulla gestione dei salti fin troppo macchinosa. A parte questo, il gioco scorre liscio come l’olio e diverte dall’inizio alla fine grazie ad un level design semplice ma mai eccessivamente banale. La presenza dei boss di fine livello è una chicca molto gradita, anche se i pattern d’attacco di questi mostri sono decisamente prevedibili, un po’ come quelli dei cabinati arcade. Inoltre, nel corso dell’avventura, He-Man potrà acquistare con le gemme raccolte nei livelli nuove abilità e nuove mosse, feature che aggiungono al semplicissimo combat system un tocco di profondità in più. E ancora, sempre grazie alle gemme, potremo acquistare direttamente allo shop i gettoni sia per evocare Man at Arms, l’amico di He-Man, che per incrementare temporaneamente la potenza del nostro nerboruto protagonista.

Nascoste tra i livelli, le lettere vi doneranno immagini, copertine di fumetti e quant'altro del mondo di He-Man.

Il livello di difficoltà del gioco ci ha sorpreso nei primi livelli, ma purtroppo va scemando: non per colpa del level design, anzi, questo cercherà sempre di proporvi nuove sfide, ma a causa degli eccessivi bonus che vi terranno sempre in forma. Uno tra tutti, la speciale armatura di He-Man: questa è sbloccabile dal minigioco di Orko dove, dopo la schermata di game over, ci ricompenserà con un oggetto casuale. Tra questi spicca appunto l’armatura, potere attivabile eseguendo uno swipe verso il basso nella parte destra dello schermo: questa donerà a He-Man una nuova barra della vita e, quando essa finirà, si potrà riattivare nuovamente eseguendo sempre lo stesso swipe, snaturando la difficoltà e le sfide proposte dal gioco. Capiamo la scelta di inserire questa sorta di modalità per ampliare il bacino di utenza e per permettere anche ai più piccoli di usufruire dell’offerta ludica, ma sarebbe stato più giusto inserirla come difficoltà piuttosto che come abilità attivabile in-game, anche perché molte mosse in questa modalità non si potranno utilizzare. Nel complesso, il gioco intrattiene e diverte per tutta la sua durata, presentando una discreta rigiocabilità grazie al consueto sistema di valutazione a tre stelle.

7.0

Contenuti

Effettuare un attacco in volo è un'operazione alquanto macchinosa.

Parliamo dell’offerta ludica di He-Man The Most Powerful Game: l’avventura si dipana lungo 27 livelli, tutti intrattenenti e diversi nello stile grafico. Notevole lo sforzo da parte degli sviluppatori di proporre all’utente dei livelli brevi adatti al mobile gaming ma non privi di sfide, ma purtroppo le idee innovative finiranno dopo i primi livelli.

l’avventura si dipana lungo 27 livelli

Il gioco fa palesemente riferimento ai classici di un tempo, in particolare quelli coin-op, dunque ci aspettavamo dei livelli a bordo di Battle-Cat o qualche minigioco divertente oltre che ai soliti stage platform/beat ‘em up, una formula che, alla lunga, potrebbe portare verso la ripetitività e la noia.Un altro difetto abbastanza importante di questa produzione di Chillingo è il sistema di sviluppo del personaggio. Le gemme ottenute non sono bilanciate con il costo dei potenziamenti, ed infatti fino alla fine dell’avventura non siamo riusciti a comprare nemmeno il primo dei potenziamenti di tutte le mosse. Questo problema non limita eccessivamente l’esperienza di gioco, in quanto basterà rigiocare i livelli precedenti per ottenere gemme extra, ma ci è sembrato un eccessivo favoreggiamento verso gli acquisti in-app.

8.0

Comparto Audiovisivo

Nel gioco sono presenti i nemici principali dei dominatori dell'universo.

Il comparto grafico è coadiuvato da una direzione artistica lievemente deformed, che vede i personaggi più caricaturali rispetto alla controparte animata, ma senza snaturare il mondo de “I Dominatori dell’Universo”. Gli sprite dei personaggi sono ben animati e sono supportati da colori sgargianti: buona anche la varietà dal punto di vista stilistico sia dei nemici che dei livelli. Anche il comparto sonoro svolge il suo lavoro discretamente e garantisce degli effetti sonori e della musica in linea con l’atmosfera del mondo di He-Man.

7.0

Prezzo

Dopo la morte, Orko vi donerà un piccolo regalo.

He-Man The Most Powerful Game è disponibile sul Play Store al costo di 0,89€, un prezzo tutto sommato contenuto per l’offerta ludica proposta. Il titolo di Chillingo, però, è coadiuvato dagli in-app purchase volti all’acquisto di gemme aggiuntive.

I prezzi sono i seguenti:

  • Gemme: si parte da un minimo 0,89€ per 20.000 gemme, fino ad arrivare ad un massimo di 8,99€ per 640.000 gemme.

Lo abbiamo già fatto presente nel paragrafo contenuti, ma ci sembra doveroso ripeterci: il gioco non fornisce abbastanza gemme per l’acquisto dei vari potenziamenti durante il corso dell’avventura.

Alcuni power-up, inoltre, necessitano di una spesa con valuta reale per essere acquistati.

  • Lore Finder: vi permetterà di scovare tutti i segreti nei livelli al costo di 1,79€.
  • Gem Doubler: raddoppia il valore delle gemme raccolte da He-Man al costo di 1,79€.

L’insieme di tutte queste possibilità di acquisto in un prodotto a pagamento ci ha fatto storcere un po’ il naso, ma l’avventura può essere giocata dall’inizio alla fine senza effettuare nessuno tipo di in-app purchase.

7.5

Giudizio Finale

He-Man The Most Powerful Game è un tuffo nel passato, ma con lo sguardo verso il futuro. Sebbene si ispiri palesemente ai classici a 16 bit e dei cabinati arcade, il titolo riesce a proporre su mobile gaming un’esperienza unica e divertente. Purtroppo non mancano i difetti, a partire dal sistema di controllo impreciso fino ad arrivare a scelte di game design discutibili per quanto riguarda i potenziamenti per He-Man. Nonostante questi problemi, ci sentiamo di consigliarlo a tutti i tipi di videogiocatori, in particolar modo ai retro gamer, consapevoli del fatto che è un titolo tutt’altro che perfetto.

 

Download

Google Play Badge

Trailer

Screenshot

Recensionevideo