Alcatel One Touch Idol S e Idol Mini

Alcatel annuncia due nuovi smartphone: One Touch Idol S e One Touch Idol Mini

Andrea Bordin

Nel sito di Alcatel sono comparsi due nuovi smartphone Android: l’Idol S e l’Idol Mini. Dopo il top di gamma Idol X (queste denominazioni non vi ricordano quelle di un altro produttore?) Alcatel allarga ulteriormente il proprio parco dispositivi andando ad occupare anche altri segmenti; vediamo le caratteristiche di questi due nuovi smartphone:

Alcatel One Touch Idol S

  • processore dual core da 1,2 GHz (non meglio specificato)
  • schermo da 4,7″ IPS HD con risoluzione 720 x 1280 pixel
  • 1 GB di memoria RAM
  • 4 GB di memoria interna, espandibile via microSD
  • fotocamera posteriore da 8 Mpx e frontale da 1,3 Mpx
  • connettività bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11 a/b/g/n
  • quadriband con supporto LTE
  • dimensioni: 133,5 x 66,8 x 7,4 mm e 110 grammi di peso
  • Android 4.2
  • colorazioni disponibili: Slate, Fresh Rose e Cherry Red

Alcatel One Touch Idol Mini

  • processore dual core da 1,3 GHz (non meglio specificato)
  • schermo da 4,3″ FWVGA (risoluzione 480 x 854 pixel)
  • 512 MB di memoria RAM
  • 4 GB di memoria interna, espandibile via microSD (8 GB per il dual sim)
  • fotocamera posteriore da 5 Mpx e frontale VGA
  • connettività bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11 b/g/n
  • quadriband
  • dimensioni: 127,1 x 62 x 7,9 mm e 96 grammi di peso
  • Android 4.2
  • colorazioni disponibili: Slate, Silver e Cranberry Pink

Entrambi i device sono quadriband, segno che Alcatel intende potenzialmente distribuirli in qualsiasi continente; certo che la concorrenza è agguerrita, e a meno di un prezzo veramente competitivo dovrà combattere parecchio per ritagliarsi la sua fetta di mercato. Sono due smartphone dalle specifiche hardware da fascia media di cui al momento non sono stati resi noti prezzi e disponibilità, rimanderemo quindi altre considerazioni ad un futuro articolo, quando avremo anche questi ultimi dati; nel frattempo vi lasciamo alla gallery in cui potrete vedere entrambi i device.

Fonte: Android Central