photo-main_large_verge_medium_landscape[1]

Due giochi stanno barando per avere i soldi di OUYA?

Nicola Randone -

Il mese scorso OUYA ha lanciato un’interessante iniziativa: Free the games fund, un programma dedicato agli sviluppatori con un progetto su KickStarter che, in cambio di un gioco creato appositamente per OUYA e di un’esclusiva di almeno 6 mesi, avrebbero ricevuto dalla stessa OUYA un finanziamento pari alla somma raggiunta sul noto portale di crowd-funding.

Ebbene, dall’annuncio ad oggi due giochi hanno già raggiunto la somma richiesta, aggiudicandosi quindi il re-finanziamento da parte di OUYA, tuttavia pare che sul fatto ci sia qualcosa di poco chiaro.

Il gioco Gridiron Thunder, di cui vedete la cover in testa, ha raggiunto 78.244$ sorpassando di poco più di 3.000$ il suo obiettivo iniziale. Fin qui nulla di strano, a soli 11 giorni dalla fine della campagna gli sviluppatori si sono già assicurati il finanziamento da parte di KickStarter e la stessa somma da OUYA. Tuttavia qualcuno ha fatto notare che con 128 backer (tali sono i singoli finanziatori), raggiungere una tale cifra sta a significare che ognuno di questi ha sborsato in media circa 611$.

A peggiorare le cose un report ottenuto grazie ad un sistema di tracciamento dei finanziamenti giornalieri su KickStarter che potete visualizzare a questo indirizzo. Qui è stato fatto notare come il 19 Giugno, con soli 4 backer, si sia raggiunta la cifra di 25.000$, e così il 13 ed il 14 Giugno dove 9 backer in totale hanno fatto registrare un incremento del finanziamento pari a 20.000$; insomma, qualcosa di strano c’è di sicuro ed è molto probabile che, allo scopo di raggiungere la cifra stabilita, gli sviluppatori si siano accordati con alcuni amici o peggio abbiano creato degli account fittizi.

Gridiron Thunder non è il solo gioco nel mirino di chi ama indagare su quello che viene definito scam. Un altro gioco per il quale sono stati evidenziati dei movimenti sospetti è Elementary, My Dear Holmes!, che al momento si ritrova con 51.044$  finanziati a soli 16 giorni dal termine della campagna. In questo caso la stranezza non è nel numero dei backer, 722 sono ragionevoli per una cifra del genere, ma in una donazione molto generosa di 10.000$.

Tuttavia una sola donazione di 10.000$ con oltre 700 utenti che credono nel progetto non è sospetta come nel caso di Gridiron Thunder che, come ci informa joystiq dal suo blog ufficiale, pare sia stato scagionato da OUYA che ne ha confermato il finanziamento; possiamo solo sperare che non ci siano gli stessi sviluppatori della console dietro il giochetto: giusto per togliere qualche cifra a quattro zeri dal milione di dollari messo in gioco per il progetto, qualche sempliciotto addetto al marketing potrebbe aver proposto a qualche sedicente programmatore un piccolo accordo. Se così fosse, oltre a non essere affatto etico, un simile comportamento non gioverebbe di sicuro alla credibilità di una piattaforma che aspira a diventare uno standard e sappiamo bene che, per rovinarsi la faccia su Internet, spesso non è necessario un processo, basta solo un passaparola.

Ad ogni modo  è troppo presto per parlare di complotti, di sicuro sarà un bene per il programma che casi come Gridiron Thunder non si presentino nuovamente.

Fonte: The Verge