8.0

bombcatstitle

Bombcats Special Edition: facciamo esplodere i gatti [Recensione]

Giorgio Palmieri

bombcatsiconNon giudicare mai un libro dalla copertina, ne tanto meno un videogioco dagli screenshot, ma quando Internet non era ancora così diffuso come oggi ci si arrangiava. Con una carica di adrenalina che tempestava le vene, ci si recava nel negozietto di fiducia a scegliere quello che doveva essere il nostro nuovo videogioco. Signori e signore, un videogioco, non pizza e fichi, un’avventura, un insieme di emozioni e imprecazioni che si concretizzavano in divertimento nudo e crudo. Se si sbagliava titolo bisognava aspettare settimane prima di acquistarne un altro e, per un non-ben-determinato periodo, dovevamo giocare a quel che avevamo acquistato. Era un rituale, una scelta di vita o di morte che, purtroppo, si basava quasi esclusivamente sulla copertina e sulle immagini presenti sulla confezione. E quando ti capitavano dei giochi Atari con animali che si picchiavano al posto dei Power Rangers, oppure un coniglio infuriato al posto del gioco dei Pokémon, in quel momento, in quel preciso istante, sentivi il mondo che ti cadeva addosso. Ora non è più cosi: c’è gente che legge recensioni, si documenta al meglio e acquista solo titoli che collezionano buoni voti sulle varie testate. Eppure, dentro di noi, c’è ancora quel piccolo pregiudizio che ci blocca, che ci limita nell’acquisto di un gioco, basta fare un salto sul Play Store: c’è quel titolo che sembra carino, ma è meglio Temple Run – anche quello lì sembra divertente, ma è identico a Ruzzle. Noi abbiamo fatto lo stesso esperimento calandoci nella parte e abbiamo adocchiato Bombcats Special Edition, un titolo che sembra un clone di Angry Birds, ma che non lo è affatto. Non ci credete? Scopriamo insieme cosa hanno combinato i ragazzi di Radiangames.

8.0

Giocabilità

Difficile dare un senso al gameplay di Bombcats, in quanto l’obiettivo del gioco è far esplodere dei gatti per liberare altri piccoli gattini per poi – farli esplodere. Il quadro non è molto chiaro, ma non ci facciamo troppe domande in quanto la giocabilità del titolo intrattiene anche senza un minimo di nesso logico. Dunque, il sistema di controllo è affidato al touchscreen, basta eseguire un tap e poi direzionare il tiro per scagliare il gatto proprio come in Angry Birds. La differenza sostanziale è che qui i livelli sono impostati come una sorta di platform e potremo eseguire più di un tiro (circa 3) sul nostro gatto per proseguire nel livello e per raggiungere il gattino rinchiuso nella gabbia magica. Dopo essersi avvicinati, basta premere il tasto virtuale corrispondete o aspettare l’esaurimento della barra posta in basso a destra dello schermo per far esplodere il nostro gatto e per liberare il piccolo micio ingabbiato.

Difficile dare un senso al gameplay di Bombcats

Durate il corso dell’avventura sbloccheremo nuovi gatti, in totale sette, ed ognuno di questi avrà dei poteri particolari: ad esempio, Clawdia può attaccarsi ai muri, Bolt è super veloce e così via. Inizialmente, i livelli saranno molto semplici e introdurranno i poteri dei vari gatti cercando di far sentire a proprio agio il giocatore ma, successivamente, l’azione di gioco diventerà più ragionata e bisognerà utilizzare più gatti nello stesso livello per poter salvare il povero micio rinchiuso in gabbia. Nel complesso il gioco diverte e stimola il giocatore nonostante alcune sezioni piuttosto frustranti e un po’ di ripetitività generale a lungo andare, ma Bombcats sa come diversificarsi grazie a diverse sfide presenti nei vari livelli.

8.0

Contenuti

Per completare i livelli con il massimo del punteggio basta raccogliere tutti e tre i soli presenti nel livello.

Sebbene la modalità principale di Bombcats sia la Kitten Rescue, ossia quella che prevede il salvataggio del gattino ingabbiato, gli sviluppatori hanno implementato tre varianti che cercano di diminuire la ripetitività dell’azione di gioco:

  • Time Trail: Un macro livello composto da cinque mini livelli. Bisogna completarli il più in fretta possibile.
  • Marathon: Modalità in cui bisogna percorrere più metri possibili utilizzando salti extra.
  • Challenges: Una sfida in cui useremo una nuova tipologia di gatto in un livello già completato.

I livelli sono 194

I livelli sono 194 e vi porteranno via diverse ore di gioco, anche se dobbiamo ammettere che Bombcats esaurirà le idee innovative nella prima metà del gioco, in quanto il resto dei livelli saranno solo una riproposizione dei vecchi livelli in una veste più difficile. Per quanto riguarda il sistema di progressione, Bombcats offre due tipi di valuta: i Sun, ossia i soli che serviranno per sbloccare nuovi livelli, e le Gem, la comune valuta di gioco per sbloccare potenziamenti temporanei e permanenti, personalizzazioni per il proprio gatto (tra cui occhiali e cappelli) e altro ancora.

7.0

Comparto Audiovisivo

Un solo tiro mal calcolato porterà quasi sicuramente al game over.

Il comparto audiovisivo di Bombcats è sicuramente la parte meno riuscita dell’intera produzione. Non perché sia brutto da vedere, anzi, i colori vibrano su schermo e nel complesso il quadro generale è ben definito, ma è eccessivamente semplice. Manca quel tocco di caratterizzazione che colpisce il giocatore, soprattutto dal punto di vista della direzione artistica dei personaggi. Si poteva azzardare di più ma, nel complesso, il comparto audiovisivo risulta discreto grazie anche alle simpatiche musiche di sottofondo.

9.0

Prezzo

La storia della scelta del modello di pagamento di Bombcats ci insegna qualcosa. Quest’ultimo lavoro di Radiangames doveva essere la svolta all’intero dell’azienda, almeno così dice Luke Schneider, il fondatore di essa, su Gamasutra. Inizialmente, il gioco è stato rilasciato su iOS secondo un modello free-to-play piuttosto generoso, forse fin troppo, a tal punto che gli introiti ottenuti furono disastrosi su un numero di circa 800,000 scaricamenti.

Luke Schneider ci assicura che il free-to-play limita il divertimento del gioco stesso

Gli sviluppatori, dunque, hanno optato per un modello free to play un po’ più aggressivo che prevedeva un limite nelle partite giornaliere, un modello che è stato implementato in un update che ha fatto infuriare la maggior parte dei fan di Bombcats. A fronte di ciò, Radiangames ha deciso di rilasciare Bombcats su Android a pagamento, eliminando del tutto gli acquisti in-app, infatti troverete il gioco sul Play Store al costo di 1,79€. Morale della favola: Luke Schneider ci assicura che il free-to-play limita il divertimento del gioco stesso, in quanto richiede tanto tempo per essere implementato e bilanciato, e, inoltre, corrode l’anima del game designer, perché quest’ultimo passerà più tempo a pensare come spillare soldi dal portafoglio del gamer piuttosto che alla parte del mero divertimento. Noi siamo del parere che dipende dai casi, ci piacerebbe sapere la vostra opinione in merito a ciò che ha detto il fondatore di Radiangames ma, per quanto riguarda Bombcats, il prezzo è ottimo per l’offerta ludica che offre.

8.0

Giudizio Finale

Bombcats è un buon gioco che ha poco o nulla da invidiare alle produzioni giocatissime su mobile, un prodotto adatto a tutti i tipi di gamer, soprattutto a quelli che cercano un’esperienza accattivante ma leggera. Un comparto audiovisivo più studiato, una ripetitività meno incisiva e qualche idea innovativa in più di sicuro avrebbero reso questa ultima produzione Radiangames un must-have ma, a nostro avviso, rimane comunque un gioco molto divertente per smartphone e tablet.

 

Download

Google Play Badge

Trailer

Screenshot

Recensionevideo