android-device-manager

Google attiva oggi Android Device Manager, il preannunciato servizio per ritrovare il vostro smartphone perduto

Lorenzo Quiroli -

E’ stato presentato meno di una settimana fa, e dopo solo un paio di giorni Google Play Services si è aggiornato introducendo la funzionalità sui nostri smartphone e tablet (l’unico requisito è una versione di Android superiore alla 2.2). Da oggi però Android Device Manager è disponibile per tutti, e potrete provarlo recandovi a questo indirizzo.

Dopo aver acconsentito all’utilizzo della vostra posizione, accederete all’interfaccia principale, molto simile ad una normale pagina di Google Maps, con la sola differenza di una scheda in altro nella quale potrete selezionare uno dei vostri dispositivi, vederne la posizione, ed effettuare due azioni: far suonare il dispositivo oppure cancellare tutti i suoi dati.

Rimaniamo in attesa dell’applicazione che Google ha promesso per usufruire del servizio direttamente da Android, ma, nel frattempo, potete già provarlo tramite la comoda pagina web dedicata.

Aggiornamento: è inoltre comparsa una nuova voce nelle “Impostazioni Google”, denominata “Gestione dispositivi Android”, nella quale potrete dare i permessi per la localizzazione e per il ripristino da remoto.