Changhong-Z9

Dalla Cina un nuovo smartphone con una batteria da 5000 mAh

Roberto Orgiu -

Nelle pubblicità, sui blog e sulle specifiche tecniche, ogni azienda evidenzia con cura le potenzialità hardware dei propri prodotti, anche se il tallone d’Achille degli smartphone moderni, più che identificarsi in un SoC, risiede nella batteria: quanti di noi riescono a stare l’intera giornata lontani dalla corrente, usando un qualsiasi smartphone per più di mezz’ora?

Poche aziende hanno davvero metabolizzato questo problema e difficilmente riusciremmo a trovare sul nostro mercato dei dispositivi con batterie generose: questa volta il record per l’autonomia se lo aggiudica infatti un’azienda cinese, che verosimilmente venderà il proprio dispositivo solamente nella terra della Grande Muraglia.

Changhong ha infatti inserito nel proprio modello di punta, lo Z9, una batteria da 5.000 mAh, che alimenta un processore quad-core MediaTek MT6589 da 1,2 GHz, uno schermo da 5,5 pollici a 720p, 1 GB di RAM, sensore fotografico da 8 megapixel con tanto di LED, accompagnando il tutto con Android 4.2.

Le specifiche non fanno certamente gridare al miracolo, ma l’azienda è riuscita a comprimere tutto questo in uno spessore inferiore ai 9 mm: a questo punto, ci sorge spontaneo chiederci quando anche i colossi che ben conosciamo inizieranno a fornirci tutta l’energia di cui abbiamo bisogno per usare i nostri smartphone fino in fondo e per tutta la giornata.

Fonte: Unwired View