pearltrees

Pearltrees, un famoso “raccoglitore di interessi”, arriva finalmente su Android

Nicola Ligas

Pearltrees affonda le sue radici nel lontano 2009, ma è solo nel 2011 che arriva su iPad e poi su iPhone; Android è purtroppo, al momento, l’ultimo della fila, ma anche un passo molto importante.

L’azienda ha deciso di puntare sulla compatibilità, rendendo l’app disponibile da Froyo in poi, e rinunciando magari a qualcosa in materia di grafica di ultimo grido, pur fornendo comunque un’esperienza appagante.

Non è facile descrivere Pearless, che al momento è appena sbarcata sul Play Store ed è destinata senz’altro a crescere via via che più utenti la adotteranno: è presente infatti una componente social, che ci permette di interagire con gli amici e le loro preferenze, ma non è comunque un elemento essenziale dell’app. L’idea è quella di creare un albero di interessi, a partire da noi, dai nostri gusti, dalle nostre app: ciò è possibile condividendo elementi da pressoché ogni app, aggiungendo immagini, note, link a pagine web. Più arricchiremo il nostro albero di tante “perle”, e più scopriremo novità attinenti ai nostri interessi premendo sul pulsante discover.

Se avete le idee ancora un po’ confuse, un clic sul badge sottostante vi darà la possibilità di una personale prova gratuita, e fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.

Google Play Badge

Via: Tech Crunch