backflip hasbro join

Hasbro acquista per 112 milioni il 70% dei Backflip Studios, autori di Paper Toss, NinJump e altri successi

Lorenzo Delli -

La notizia potrebbe sembrare non tra le più interessanti, ma Hasbro è la seconda società a livello mondiale per produzione di giocattoli e simili (Wizards of the Coast per esempio è proprietà di Hasbro) e i Backflip Studios non sono certo sconosciuti nel panorama del mobile gaming. Nel bacino di titoli editi dalla software house si contano successi mondiali e multipiattaforma quali Paper Toss e Paper Toss 2, NinJump e Dragonvale, per un totale (contando si iOS che Android) di più di 300 milioni di download.

Hasbro poi non è certo digiuna per quanto riguarda il mobile gaming e la collaborazione con Mobage per titoli quali Transformers Legends e il nuovo arrivo (ne parleremo a breve) G.I. JOE: Battleground, grazie agli acquisti in-app (che vi assicuriamo, almeno sul suolo statunitense, sono molto più sfruttati), sta fruttando sicuramente un ingresso costante nelle casse già prospere della società.

Grazie a questo “accordo commerciale“, i Backflip Studios potranno continuare a produrre i loro giochi, e potranno anche pubblicare giochi sfruttando i brand commerciali di Hasbro, quali Monopoly, Transformers, My Little Pony e Magic: The Gathering, anche se tutti questi marchi sono già stati sfruttati da altre software house (come ad esempio EA, Mobage e Gameloft).

Definirlo “accordo commerciale” non è del tutto casuale, visto che la software house stava già cercando da tempo partner commerciali per espandere i loro interessi e per trovare finanziatori esterni. Staremo a vedere se i Backflip Studios riusciranno, grazie ai marchi di Hasbro, a sfornare nuovi successi coadiuvati da marchi ludici di grande successo.

Fonte: TechCrunch