cyanogenmod10

CyanogenMod fa il punto della situazione sul processore NVIDIA Tegra 2

Nicola Ligas

Durante l’annuncio del rilascio della CM 10.1 stabile, il team Cyanogen ci aveva promesso aggiornamenti in merito ai chip Tegra 2 ed Exynos, che non erano stati inclusi nella release. Dato che le problematiche che li riguardano sono differenti, oggi iniziamo parlando del processore di NVIDIA, e supponiamo che a giorni arriverà il chiarimento in merito a quello di Samsung.

Il nocciolo della questione è il mancato supporto alle istruzioni NEON nel Tegra 2 (in pratica significa che mancano funzionalità relative ai contenuti grafico-multimediali), che causa un impoverimento di prestazioni e che probabilmente diventerà sempre più evidente con le prossime iterazioni di Android. Ad esempio anche Google Now, le gesture della tastiera e Photosphere (tutte app di Google) si appoggiano tutte sui benefici delle istruzioni NEON.

Insomma è Android stesso, secondo CyanogenMod, ad allontanarsi da processori come Tegra 2, e CM si adegua di conseguenza. Questo non significa che il supporto cesserà ora di punto in bianco, ma non aspettatevi una versione stabile, bensì delle weekley release che continueranno almeno fino alla prossima versione di Android. Sottolineiamo però che potrebbe benissimo verificarsi crash o altri tipi di problemi, qualora nel sistema venga eseguita un’applicazione che fa affidamento pesante sul set NEON; a questo proposito, CM consiglia uno sguardo a possibili alternative, come quelle offerte da F-Droid.

Non sarà insomma ancora “la morte” per Tegra 2 e CyanogenMod, ma assomiglia molto al proverbiale canto del cigno.

Fonte: Fonte