Google Glass (9)

Google Glass anche per sordi, daltonici e…tennisti!

Nicola Ligas

Tra i possibili utilizzi di Google Glass ve ne suggeriamo tre ai quali probabilmente non avevate pensato in prima battuta, ma come spesso accade, ciò che è superficiale per qualcuno, è importante per altri.

Prendete ad esempio un’app che è sostanzialmente un color picker: cosa ce ne faremmo quotidianamente? Poco e nulla. Ma montatela su Google Glass e date questi ultimi ad un daltonico, ed ecco che gli avrete fornito un mezzo (quasi) infallibile per determinare i colori (video a fine articolo).

E chi ha problemi di udito cosa c’entra in tutto questo? In maniera simile all’esempio precedente, Glass può raccogliere anche i rumori ambientali, ed in base a certi parametri fornire indicazioni all’utente circa l’intensità e la direzione del suono. Tutto questo è illustrato in un brevetto Google, dove si parla anche di microfoni multipli da collocare lungo la cornice degli occhiali per esaltarne l’effetto: una versione apposita di Glass insomma, che potrebbe però rivelarsi molto utile, e sebbene sia ancora tutto da dimostrare, ci fa piacere che Google stia indagando anche in questa direzione.

E infine veniamo a qualcosa di senz’altro meno serio, ma che rispecchia comunque un possibile caso d’uso: l’attività sportiva. In questo caso l’esempio è il tennis professionistico, ma siamo convinti che anche qualcosa di meno impegnativo vada bene lo stesso. Ecco quindi Bethanie Mattek-Sands, tennista e Glass Explorer, che si prepara per Wimbledon registrando e analizzando le sue giocate con Glass: la prospettiva è senz’altro unica, e chissà quanti altri sport/mestieri potrebbero trarre un insolito vantaggio da un insolito punto di vista: il proprio.

Largo quindi ad un paio di video, dell’app per daltonici e della tennista, seguiti da un’immagine che illustra il brevetto dedicato invece all’uso di Glass da parte di chi ha problemi di udito.

glass udito

Google Glassvideo