photo-4

Google Glass arriva in sala operatoria!

Nicola Ligas

La notizia non ci ha stupito più di tanto, perché al di là della facile ironia, in alcuni ambiti Google Glass può essere davvero uno strumento del quale si sentiva la mancanza. Non si tratta di un accessorio taumaturgico (non ancora), né di uno utile al buon esito dell’operazione (non ancora), ma per adesso è stato utilizzato per registrare un intervento dal migliore dei punti di vista: quello del chirurgo.

Il Dr. Rafael Grossmann, dell’Eastern Maine Medical Center, ha infatti condotto una gastrostomia con attiva una sessione Hangouts tra i Google Glass che stava indossando e un iPad, sul quale in pratica veniva proiettato lo streaming in tempo reale dell’intervento (più politically correct di così non si può!). Perché tutto ciò? Lasceremo che sia lo stesso Grossmann a spiegarcelo:

Eseguendo e documentando l’evento, volevo mostrare che questo dispositivo e la sua piattaforma, sono strumenti assai intuitivi che hanno un grande potenziale nella sanità, e nello specifico in chirurgia, permettendo un miglior consulto intra-operatorio, monitoraggio dell’intervento e potenziando anche l’insegnamento in campo medico, in maniera davvero semplice.

Per quanto ne so, questa è la prima volta che Google Glass è stato usato in un intervento dal vivo, da un chirurgo (e Glass Explorer), con uno streaming del paziente (in un modo che non permettesse di identificarlo) attraverso un Google Glass Hang-Out.

A scanso di equivoci e (inutili polemiche), chiariamo che il paziente è stato preventivamente informato di tutto questo e ha dato il suo esplicito consenso alla registrazione. E chissà davvero che tutto questo in futuro non possa contribuire a salvare qualche vita in più, nei modi descritti dal Dr. Grossmann (o anche altri).

Purtroppo non abbiamo alcun filmato da mostrarvi, ma il dottore promette che qualcosa dovrebbe arrivare, quindi, se siete interessati, vi invitiamo a tenere d’occhio il link alla fonte.

Via: ViaFonte: Fonte
Google Glass