90night

90night: svegliarsi diventa semplice

Erika Gherardi

Poche sono le persone che la mattina riescono ad alzarsi senza problemi; purtroppo la maggior parte di noi, poveri esseri umani, tende ad aver bisogno di più sveglie oppure a rimanere a letto fino all’ultimo secondo utile, rischiando ovviamente ritardi clamorosi. Il problema non sempre è la sveglia di per sé, che purtroppo non ha colpe, ma la quantità di sonno vera e propria.

90night nasce proprio da questa riflessione e si appoggia all’idea del sonno organizzato per cicli da, come potete intuire, 90 minuti. Il funzionamento a questo punto è piuttosto elementare: voi indicate l’ora a cui pensate di andare a dormire e lui usa i famosi cicli per consigliarvi l’orario di risveglio. Ovviamente starà a voi scegliere quello più adatto alle vostre esigenze e ai vostri ritmi.

L’app non ha altre funzioni con cui stupirci ma presenta un numero interessante di opzioni:

  • inclusione e setting del tempo necessario per addormentarsi
  • esclusione delle impostazioni di sistema che permette l’uso di un formato orario differente
  • attivazione del box per confermare le sveglie
  • sveglie extra dopo quella principale
  • modalità notte (praticamente solo il tema scuro)
  • possibilità di mostrare le ore che potenzialmente dormirete

Il software è disponibile in due versioni che per ora si differenziano praticamente soltanto per l’assenza di ads in quella a pagamento. Noi vi consigliamo assolutamente 90night nella sua versione free, così la provate e vi fate un’idea del suo funzionamento. Domanda d’obbligo: serve? Noi la stiamo usando da qualche giorno e sì, il risveglio è sicuramente meno traumatico.


Get it on Google Play