cattivissimo me 1

Despicable Me Minion Rush: i Minion sbarcano nel mondo del gaming [Recensione]

Giorgio Palmieri -

La protagonista indiscussa del panorama videoludico mobile di queste settimane è stata la famosa software house francese Gameloft, dove all’E3 ha annunciato e mostrato diversi titoli in uscita quest’anno. Niente nuove IP, d’altronde noi non ce le aspettavamo, piuttosto seguiti dei titoli più blasonati come Asphalt 8 e Modern Combat 5. Non solo annunci, Gameloft infatti ha appena rilasciato due nuovi titoli mobile: il primo è Gangstar Vegas, il nuovo capitolo della fortunata saga che strizza l’occhio (e anche qualcos’altro) a GTA, disponibile già su iOS e tra pochi giorni su Android; e poi Despicable Me: Minion Rush, il tie-in dedicato a Cattivissimo Me 2, film d’animazione prodotto da Universal Pictures in uscita nel corso di quest’anno.

Despicable Me: Minion Rush è sostanzialmente un endless running, il ché potrebbe far storcere il naso già dall’inizio, ma mettiamo per un attimo da parte i pregiudizi (un po’ come facemmo nella recensione di Punch Quest) e valutiamo questo titolo nel complesso.

Minion of the Year

Le animazioni dei minion sono ben curate e accompagnano il ritmo di gioco rendendolo più vivo.

Per vincere il premio “Minion of the Year“, i Minion (strambe creature gialle dal linguaggio incomprensibile che ricordano i Rabbids di Rayman) dovranno impressionare il loro capo Gru causando più caos possibile. Detto in termini di gameplay, il tutto si ridurrà in semplici corse a-la-Subway Surfers, con tanto di tre corsie e potenziamenti da raccogliere. Il sistema di controllo è quello di sempre e di sicuro non farete fatica ad ambientarvici: swipe verso l’altro per il salto, verso il basso per la capriola, e direzionale sinistra/destra per cambiare corsia. Niente di nuovo all’orizzonte, ma Gameloft cerca in tutti i modi di rendere il gameplay più spettacolare e vario possibile, a partire dalle visuali che si modificano a seconda della situazione proposta. Oltre alla consueta corsa, infatti, ci saranno boss fight, sezioni a bordo di missili e unicorni arcobaleno dove il sistema di controllo verrà affidato al tilt del dispositivo e, ancora, una fase di gioco che vedrà il nostro minion diventare gigante per distruggere qualsiasi cosa ci si pari davanti.

Le missioni sono molto simili a quelle di Temple Run.

Oltre all’azione più varia rispetto ai suoi concorrenti, Despicable Me: Minion Rush offre un aspetto che rende l’ultima fatica di Gameloft una spanna sopra la media dei titoli dello stesso genere: stiamo parlando dell’ottima cura riposta nelle animazioni dei Minion, che rende i personaggi caratterizzati e super divertenti. Vedere il nostro Minion agitarsi, sorridere e piangere durante la corsa garantisce un’azione di gioco più godibile e carismatica e, soprattutto, più viva. Insomma, l’universo di Cattivissimo Me e dei suoi simpatici personaggi è riprodotto alla grande e riesce, insieme alle varianti proposte dalle situazioni di gioco, a distogliere l’attenzione del giocatore dai canonici elementi di gameplay del genere endless. Sia chiaro, non è di certo un’esperienza di gioco fresca e originale, ma nel suo piccolo riesce ad intrattenere e a divertire.

Banane everywhere

Le banane non mancano e potrete ottenerle in quantità durante le normali partite.

Parliamo dell’aspetto ruolistico e di personalizzazione del prodotto, che è la colonna portante di questo genere di giochi, ciò che ci spinge a giocare e a ritornare anche solo per una partita giornaliera. Come è lecito aspettarsi dai titoli freemium, Despicable Me: Minion Rush propone le classiche due valute di gioco, una acquisibile durante le partite, ossia le banane e l’altra, i gettoni, è la premium, ossia quella acquistabile nello shop e/o ottenibile in-game ma in quantità pressoché nulle. Con le banane potremo sia acquistare i potenziamenti per i gadget che alcuni costumi, mentre, con i gettoni, è possibile rinascere dopo il game over oltre ad acquistare altri tipi di vestiario. La personalizzazione del Minion è ridotta all’osso, presentando solo due tipi di costumi acquistabili con le banane e altri cinque con i gettoni (fin troppi gettoni), il ché ci è sembrato un po’ strano dato che la forza del titolo sta tutta nei simpatici personaggi del film d’animazione.

Boss Fight, pozioni magiche, missili guidati, insomma, le sezioni di gioco sono piuttosto varie.

Il comparto tecnico del titolo è caratterizzato da alti e bassi. Da una parte abbiamo una resa grafica ottima coadiuvata da animazioni semplicemente fantastiche e da una buona modellazione poligonale, dall’altra abbiamo un frame rate ballerino durante alcune fasi di gioco, problema presente anche sui dispositivi iOS. Buono il comparto sonoro in generale sia dal punto di vista delle musiche che dell’effettistica. Piccola nota da segnalare: il gioco, dopo il download dal Play Store, richiederà un generoso scaricamento di dati prima di essere usufruito. Uomo avvisato, mezzo salvato.

Conclusioni

 Despicable Me: Minion Rush in un certo senso ci ha stupito. Non è un titolo che propone un’esperienza innovativa, né tanto meno originale, ma riesce comunque ad intrattenere grazie alla forte componente carismatica data dai simpatici Minion, e da una buona varietà dell’azione di gioco. Purtroppo la personalizzazione (almeno quella acquistabile con le banane) è ridotta all’osso e ci ha fatto storcere un po’ il naso ma, d’altronde, siamo difronte ad un titolo gratuito che non necessita nessun acquisto in-app per potersi divertire e che, a nostro avviso, supera la qualità media dei tie-in videoludici presenti su Android. Provarlo non costa nulla, e lo consigliamo anche solo per vedere all’opera gli esilaranti Minion, ma non aspettatevi un titolo che vi terrà incollati allo schermo per molto.

Adrenalina: Azione di gioco abbastanza varia e divertente, con visuali che garantiscono una certa spettacolarità insieme alle simpaticissime animazioni dei Minion.
8/10
Giocabilità:  Il sistema di controllo è classico e funziona, così come il gameplay in generale. Purtroppo c’è poca personalizzazione dei Minion senza spendere soldi reali.
7.5/10
Grafica:  Alti e bassi: resa su schermo molto buona, animazioni fantastiche ma ci sono alcuni problemi di frame rate.
8/10 (Nexus 7)
Sonoro: Buona la musica e ottimi gli effetti sonori, in particolar modo le vocine dei Minion.
8.5/10
Longevità: Endless running e, in quanto tale, dipenderà unicamente dal giocatore.
S.V./10
Prezzo: Free to play con acquisti in-app secondari, ma purtroppo la maggior parte dei costumi necessitano i gettoni. 
7/10

Voto complessivo: 7.5/10

Google Play Badge

Recensionevideo