SmartWatchDFU_660x384[1]

Sony apre il suo smartwatch agli sviluppatori

Nicola Randone

Gli smartwatch di Sony dispongono già di una nutrita serie di API per gli sviluppatori che il colosso giapponese ha ben documentato nel relativo portale; paragonato ad altri competitor, l’unica cosa che mancava ancora agli orologi Sony era l’hackerabilità.

Ebbene, proprio oggi sul portale dedicato agli sviluppatori, Sony ha annunciato ufficialmente la possibilità di sviluppare firmware custom per gli smartwatch in questione grazie al nuovo Open SmartWatch Project.

Facendo questo, Sony sta essenzialmente permettendo agli sviluppatori di creare le proprie ROM come si fa attualmente con gli smartphone Android: il firmware custom potrà essere flashato tramite l’applicazione open-source DFU Utility (Device Firmware Upgrade).

Disponibile anche la Smartwatch Hacker Guide che contiene tutte le informazioni necessarie per sviluppare il proprio firmware personalizzato.

Chi desidera approfondire l’argomento può consultare il sito ufficiale nella pagina relativa all’annuncio.

Fonte: Fonte