iOS 7 vs Android 4.2

iOS 7 vs Android 4.2: tutte le somiglianze (e le differenze)

Emanuele Cisotti -

Difficile negare che iOS 7 sia davvero il più grande aggiornamento di iOS dai tempi del primo iPhone, ma nonostante questo l’accoglienza non è stata in modo unanime positiva. Una delle maggiori critiche è stata quella di aver attinto a mani basse dagli altri sistemi operativi (Android in prima linea) per le sue “novità”. Abbiamo quindi voluto analizzare una ad una tutte (o quasi) le novità della settima versione dell’OS di Apple per smartphone, confrontandole con Android.

Abbiamo cercato di realizzare un’analisi la più imparziale possibile (ci sarà tempo per l’imparzialità e lo scherno) e abbiamo preso in considerazione solo le novità di iOS 7, tralasciando quindi tutte le funzioni di Android non presenti sull’OS Apple.

Lockscreen

iOS 7 vs Android 4.2: lockscreen

L’interefaccia di blocco di iOS 7 è stata ridisegnata. Ora contiene un orologio digitale con sotto la data e lo sblocco è verso l’alto il lato sinistro. Android ha rimosso la limitazione della direzione dove sbloccare, ma la somiglianza delle bolle animate (sfondo di deafult di Android 4.2) e della scelta di colori è notevole. Ovviamente la scelta dei font è diversa, ma l’attenzione per questo dettaglio è stata introdotta in entrambi gli OS nell’ultima versione.

In iOS si accede alla fotocamera trascinando il relativo simbolo, con Android invece scorrendo verso destra. In Android è poi possibile inserire widget nel lockscreen e anche avviare Google Now.

Homescreen

iOS 7 vs Android 4.2: Homescreen

La filosofia della home screen di iOS non cambia, paginate di icone, al massimo ragguppabili in cartelle (che ora sono navigabili anche queste per pagina). Android offre invece la distinzione fra drawer delle applicazioni e homescreen, dove potremo anche personalizzarla a piacere con widget e collegamenti rapidi.

Quello che sicuramente manca ad Android è l’attenzione nei dettagli nel creare icone, che spesso porta a icone molto “graziose”, ma spesso incosistenti e troppo differenti fra loro (ho cercato di mettere le stesse icone delle prime due file su entrambi i sistemi). Va sicuramente riconosciuto il merito ad Apple di aver lavorato tantissimo sulle proprie icone, anche se non siamo sicuri che il risultato possa accontentare veramente tutti. A voi il giudizio a riguardo.

Gli sfondi sono animati (come su Android da molte versioni). Introdotta una visione tridimensionale dello sfondo: questo è possibile grazie al tracking dello sguardo dalla fotocamera frontale. Un’idea sicuramente non utile, ma quantomeno brillante (dando per scontato che funzionerà bene).

Meteo

iOS 7 vs Samsung: meteo

Benché l’applicazione ufficiale di Android del meteo sia tutt’altro che gradevole esteticamente, la nuova app per le previsioni di iOS 7 ricorda molto le applicazioni Samsung e HTC basate su AccuWeather. In particolare l’animazione del meteo è un’idea che HTC ha introdotto (con tanto di audio) già da molte versioni della sua Sense. Android è ancora indietro su questo punto anche se il meteo di Google Now è sicuramente un grosso passo avanti.

Calendario

iOS 7 vs Android 4.2: Calendario

In iOS 7 il calendario è stato ridisegnato, più semplice, pulito ed elegante. Certo ci sono delle somiglianze con il calendario di Android, ma c’è anche da dire che non esistono “molti modi” di fare un calendario e Apple è riuscita comunque a dare un suo tocco.

Messaggi

iOS 7 vs Android 4.2: Messaggi

Anche se attendiamo la scomparsa dell’applicazione messaggi come la conosciamo ora su Android a breve, il confronto con l’applicazione di iOS è un po’ imparziale, anche se siamo sicuri che i messaggi a “bolla” possano non piacere a tutti. La cosa più interessante da notare è però come la action bar di Android sia stata ripresa in molte applicazioni iOS, Messaggi compresi. Certo, Apple ha sempre avuto il tasto “back” in quella posizione, ma in quanto a stile la nuova “piattezza” di iOS ricorda molto quella di Android.

Menu laterale

iOS 7 vs Android 4.2: menu laterale

Apple propone questa novità come: la possibilità di tornare indietro lateralmente. In realtà il funzionamento è identico. Scorrendo di lato si accede al menu laterale, alla lista di conversazioni, o qualsiasi cosa ci sia nell’applicazione relativa. E’ una novità introdotta di recente nelle applicazioni Google, peccato per Apple non averla presentata prima.

Game Center

iOS 7 vs Android 4.2: Game Center

Game Center non pervenuto su Android. Ma ne avevamo già parlato.

Mail

iOS 7 vs Android 4.2: Mail

Nessuna novità particolare in Mail per iOS 7 se non l’aggiunta di nuove funzioni trascinando la mail lateralmente. Perché sia chiaro che, benché Android avesse già questa funzione, le versioni precedenti di iOS già implementavano questa funzione, ma permettevano solo di eliminare la mail (come su Android è possibile solo archiviarla), mentre adesso sono state aggiunte funzioni aggiuntive.

Centro notifiche

iOS 7 vs Android 4.2: Notifiche

Niente di nuovo da vedere qui. La somiglianza c’è, ma è stata introdotta ben prima di iOS 7. La gesture rimane la stessa (di Android), ovvero il trascinamento dall’alto verso il basso. In iOS 7 è stata introdotta una scheda Oggi che mostra le cose importanti per oggi, funzione simile a quella offerta su Android semplicemente aprendo Google Now.

“Per la prima volta da sempre, il centro notifiche si apre anche con lo schermo bloccato”. Applausi.

Control Center

iOS 7 vs Android 4.2: Control Center

Control Center è una funzione completamente nuova di iOS 7 e che sostituisce alcune funzioni presenti prima con il doppio click del tasto centrale. Lo attiviamo con uno swipe dal basso e ci permette di accedere a toggle rapidi, luminosità, musica e altre funzioni rapide. La stessa cosa che su Android si può fare dalla barra delle notifiche. Lo screenshot riguarda uno smartphone Samsung, perché offre sicuramente un esperienza più ricca di un Android stock, che comunque possiede tutte queste funzioni.

Multitasking

iOS 7 vs Android 4.2: Multitasking

Si è sempre detto che “il multitasking su iOS non è un vero multitasking”. Apple ha deciso però di aprire questa opportunità a tutte le applicazioni offrendo loro la possibilità di aggiornarsi in background liberamente. O quasi. Sarà infatti il sistema a decidere che priorità dare alle app, in base alla frequenza di utilizzo, all’orario e alla qualità della connessione. Un buon modo per preservare l’autonomia (motivo per cui anche in passato il multitasking era “castrato”), ma comunque una limitazione. Dal punto di vista estetico il nuovo multitasking di iOS è accompagnato da una splendida animazione a schede, ripresa in buona parte da WebOS (da cui poi altri OS hanno attinto). Il multitasking di Android è gradevole, ma sicuramente non altrettanto funzionale (dal punto di vista visivo).

Browser

iOS 7 vs Android 4.2: Browser

Per quanto riguarda il nuovo Safari (il browser stock di iOS) non c’è molto da soffermarsi a domandarsi da dove si sia presa ispirazione: schede a “schede”, fullscreen mode, sincronizzazione password e campo unico per digitazione URL e ricerca.

AirDrop

iOS 7 vs Android 4.2: AirDrop

Ad Android non mancano certo i modi per scambiarsi i file: il più pubblicizzato è sicuramente quello tramite Android Beam (o sarebbe meglio dire S Beam, vista la tanta pubblicità di Samsung, tanto da spingere Apple sul palco a sfottere il gesto del far toccare i due telefoni). Apple ha introdotto AirDrop, una tecnologia già vista su Mac OS che permette di scambiare file con dispositivi Apple in prossimità. Rispetto ad Android aggiunge la notevole comodità di scambiare file anche con i computer (Apple ovviamente). Attendiamo a gloria il diffondersi di NFC nei computer, per poter dire lo stesso di Android.

Fotocamera, galleria, editor

iOS 7 vs Android 4.2: Fotocamera

Apple è dovuta palesemente correre ai ripari in uno dei campi dove era più forte: la fotografia su smartphone. La nuova fotocamera permette di passare rapidamente da foto, a video, a foto quadrata (stile Instagram), al panorama (Android offre anche le foto a 360°). E’ possibile applicare filtri in tempo reale (come su buona parte degli smartphone attuali, come Samsung e HTC, ma non su Android stock). La galleria raggruppa in automatico la foto in “eventi” in base a luogo e data, funzione già vista sugli smartphone HTC (cosa che ho sempre personalmente apprezzato molto, anche se il funzionamento era altalenante). E’ presente ora un editor fotografico che ricorda in modo palese quello di Android, anche per le icone presenti. Ad eccezione di quest’ultimo punto quindi Apple si è sicuramente ispirata alla concorrenza, ma è importante anche ammettere come galleria e software fotografico di Android stock necessitino di una riorganizzazione. Al più presto.

Assistente vocale

iOS 7 vs Android 4.2: Assistente vocale

Siri si aggiorna con una voce in italiano e nuova voce in HD. Il confronto con Android è difficile. Se da un certo punto di vista Siri è un migliore assistente vocale (perchè è possibile instaurarci un dialogo fatto di botta e risposta per ottenere quello che vogliamo), Google Now si è dimostrato quasi imbattibile per le ricerche (di qualsiasi tipo).

In auto

iOS 7 vs Android 4.2: in auto

Apple ha poi presentato iOS in car, ovvero il proprio smartphone sul pannello dell’auto. Il sistema è semplice: si replicano le funzioni base del telefono grazie ad una connessione video: mappe, telefono musica e messaggi. Alcuni costruttori di smartphone Android offrono già una funzione simile, utilizzando fra le altre cose probabilmente la stessa tecnologia myLink (avete notato che l’autoradio dell’immagine in apertura è la stessa?).

Store

iOS 7 vs Android 4.2: Store

“Da adesso le applicazioni presenti nell’Apple Store si possono aggiornare da sole”. Applausi scroscianti.

Musica

iOS 7 vs Android 4.2: Musica

Un nuovo player audio ridisegnato con integrato il sistema musicale di iTunes (ovvero di brani acquistati e resistenti su iCloud). In più con il nuovo sistema di sottoscrizione musicale iRadio potrete ascoltare tutti i brani che vorrete ad un costo fisso. Android ha già tutte queste funzioni (anche se vogliamo far notare come l’acquisto del pacchetto All Access su Android sia solo per gli USA).

Conclusioni

La conclusione è che… non c’è una conclusione. Come detto in apertura, ci sarà tempo per lo scherno e in rete nei prossimi giorni sarà possibile leggere praticamente qualsiasi cosa a riguardo. Non abbiamo voluto esprimere un parere (a parte quando inevitabile) sul nuovo OS di Apple. Lasciamo a voi (per adesso) questo onore nei commenti.

AppleiOS