app stats

Dai creatori di HD Widgets arriva App Stats, l’app che ci dice tutto di tutto…delle altre app!

Nicola Ligas -

Uscita appena ieri sera, App Stats è un’applicazione che ci ha subito colpiti, non tanto per il suo stato attuale ancora da perfezionare (è pur sempre una beta, come vedete anche dall’immagine qui sopra), quanto per le potenzialità che ha, sia per gli sviluppatori che per l’utente comune; peccato solo che al momento il servizio sia gratuito, ma una volta terminata la fase di sviluppo è prevista una qualche forma di sottoscrizione, non ancora dettagliata.

Ci preoccuperemo comunque di questo in futuro, ora come ora App Stats ci consente di avere una panoramica ampia e dettagliata sullo stato di tutte le applicazioni che vogliamo. Sviluppata in tema Holo, l’app ci propone la classica suddivisione in applicazioni gratuite, a pagamento, di tendenza e nuove (sia gratis che non), oltre ad un elenco personalizzabile dove potremo inserire le app che ci interessano, il tutto con la piacevole nuova grafica a card introdotta di recente anche nel Play Store.

L’idea è quella di monitorare ogni aspetto di ciascuna applicazione: aggiornamenti, prezzo, applicazione in evidenza o meno, punteggio, popolarità, numero di download, arrivando anche a dirci se l’app è stata inserita come scelta dagli editor o se lo sviluppatore è diventato o meno uno dei “top developer“. Quando ci saranno variazioni in una qualsiasi di queste caratteristiche riceveremo anche una notifica, che potremo ad esempio sfruttare per accaparrarci un’app che ci interessa ad un prezzo di favore, oppure per migliorare il punteggio della nostra app se ci accorgiamo che gli utenti cominciano a non gradirla, per non parlare del fatto di poter tenere costantemente sott’occhio anche le app della concorrenza (sì, è un mondo crudele! NdR)

Insomma, App Stats saprà accontentare sia l’utente casuale che lo sviluppatore scrupoloso, anche se, una volta terminata la fase di prova, probabilmente saranno soprattutto questi ultimi a rimanere interessati, a meno che non preferiscano passare sempre per la dev console. In ogni caso questo è senz’altro il momento giusto per cliccare sul badge sottostante. Dopo lo stacco trovate invece un lungo video di presentazione di App Stats e alcuni screenshot.

Google Play Badge

video