paranoid android halo

Paranoid Android fa il punto della situazione e annuncia il prossimo supporto per HTC One

Nicola Ligas

Il vento continua a soffiare impetuoso alle spalle di Paranoid Android, che con il suo ultimo post su Google+ fa il punto della situazione su diverse questioni.

A livello generale, il launcher è ora in grado di passare al full screen con una pinch gesture, mentre Francisco Franco continua il suo lavoro sul kernel del Nexus 4, che a breve arriverà su altri modelli.

Per quanto riguarda HALO; è stata aggiunta una swipe gesture per risvegliarlo dallo stato nascosto, ma nel contempo è stata tolta la pressione prolungata, e le animazioni sono state ripulite. Rimane da risolvere solo un problema con alcune app che ritornano involontariamente alla home ed evitano la finestra pop-up. Se tutto va bene la cosa sarà risolta in un paio di giorni, dopo di che resterà solo da integrare HALO con PIE e la TabUI. Questo significa anche che si avvicina il momento in cui sarà pubblicato il codice sorgete di HALO.

Spostandoci invece ad HALO))), al momento è in lavorazione il supporto alle activity (chi usa qualche launcher alternativo avrà probabilmente presente cosa siano: in pratica con una attività si può operare a vari livelli sull’OS, dal cambio di una homescreen, al lancio del drawer, ecc.), che sarà incluso nella release 1.5.

Dulcis in fundo, arriverà (non sappiamo bene quando) il supporto per HTC One, che al momento è in fase di testing. Ovviamente vi faremo avere tutti i link del caso non appena disponibili.

Fonte: Fonte
HTC One

HTC One

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00