roaming

L’Europa si prepara ad abbattere i costi di roaming?

Nicola Ligas -

Come potrete leggere dal link alla fonte, Neelie Kroes, vice presidente della commissione europea per le telecomunicazioni, ha annunciato una proposta di legge per abolire i costi di roaming in Europa, che dovrebbe essere attuata entro Pasqua 2014.

Se questo pacchetto fosse insomma approvato, l’Europa diventerebbe quasi (restano da vedere se eventuali minimi costi fissi rimarranno) un unico grande paese, dal punto di vista di chiamate e messaggi, favorendo ancora di più lo scambio di informazioni e di persone tra un paese e l’altro. È comunque importante sottolineare che niente è stato siglato e che la stessa Kroes spera di riuscire a trovare un’intesa (che non sarà facile) nei tempi indicati: “It is my belief that we can deliver such a package – this full, final, package – around Easter 2014.

Un altro passaggio poi è particolarmente importante: “I want you to be able to say that you saved their right to access the open internet, by guaranteeing net neutrality.” Anche l’accesso alla rete mobile, in concomitanza con il roaming, potrebbe quindi subire cambiamenti a livello europeo nel segno dell’apertura, un argomento che ovviamente ci interessa ancora più da vicino del precedente.

Vi terremo ovviamente aggiornati sull’evolversi della vicenda.

Grazie a Fabrizio per la segnalazione (ma non per avermi dato dello sfaticato!)

Fonte: Fonte