LG al lavoro su un tablet, ma non sul prossimo Nexus (aggiornato: con lieve smentita)

Nicola Ligas -

lg final

Kim Wong, Vice Presidente di LG Mobile Europa, ha rilasciato un’interessante intervista al sito olandese All About Phones, nel quale ha confermato che la sua azienda non è interessata a realizzare un successore del Nexus 4, nonostante questo si sia comunque rivelato un grande successo per l’azienda. LG non prevede nemmeno di realizzare una Google Edition dei suoi modelli di punta (confermato che è in lavorazione Optimus G2) sull’onda del Galaxy S4 e forse di HTC One, dato che questa non avrebbe alcun valore aggiunto per l’azienda, che dovrebbe rinunciare alla propria personalizzazione. E dunque su cosa sta lavorando LG?

Risposta secca: su un tablet. Wong è avaro di dettagli in materia, ma ha confermato che la sua azienda sta investendo in questo ambito, a dispetto del fatto che il panorama attuale sia “piuttosto frammentario“. Tra i piani dell’azienda c’è inoltre quello di diventare sempre più indipendente dai fornitori esterni per i suoi futuri modelli, in particolare in materia di processori: Samsung e Huawei sono in effetti al momento le sole aziende che non devono per forza di cose ricorrere a Qualcomm, NVIDIA e altri per dar vita ai propri dispositivi, ed LG vuole a quanto pare entrare a far parte del giro.

Un ultimo accenno è riservato ai display flessibili, che recentemente LG ha mostrato al pubblico: niente smartphone con display flessibile quest’anno, se ne riparla nel 2014; ma ormai il continuo rinvio (non solo da parte di LG) probabilmente non stupirà davvero più nessuno.

Aggiornamento: a quanto pare le dichiarazioni di Mr. Kim non sono del tutto state gradite da LG, che ha rettificato confermando di non essere al lavoro sul Nexus 5, ma questo non vuol dire che ne scarteranno la possibilità se dovesse presentarglisi. Insomma, la prima regola dei rapporti con la stampa è ancora una volta confermata: mai dire mai.

Via: ViaFonte: Fonte