Glass Nest

Glass Nest: controllare il termostato con i Google Glass

Andrea Bordin

Google Glass:il desiderio tecnologico di molti comincia a essere oggetto di attenzioni; a parte i “nomi grossi” che sono già pronti a sbarcare sugli occhiali di BigG, c’è anche qualcun’altro che ci sta lavorando, come ad esempio il giovane ventiduenne James Rundquist con la sua Glass Nest.

Prima di spiegare in cosa consiste la sua app dobbiamo spiegarvi cos’è Nest: un marchio di termostati intelligenti ed high-tech; Glass Nest rappresenta la giunzione fra i Google Glass e i termostati Nest; con questa app infatti è possibile comandare comodamente e ovunque siamo alcuni parametri della nostra abitazione, direttamente dagli occhiali magici di Google.

Ovviamente l’app è abbastanza “elitaria” per il momento: dovremmo infatti essere tra i fortunati possessori dei Google Glass e contemporaneamente di un termostato Nest, in quel caso potremmo dirigerci sul sito creato ad hoc e fare il login per cominciare a “provare” il servizio.

I comandi sono diversi, ma tutti riconducibili a tre tipologie di “ordini” per il termostato, e consistono nel comunicare al nostro apparato Nest che stiamo lasciando l’abitazione, che vi stiamo ritornando (entrambe per le varie regolazioni) o settare l’ambiente alla temperatura che vogliamo. Non si tratta dell’app ufficiale di Google, né di Nest, come detto a inizio articolo è tutta opera di James Rundquist, e se a qualcuno interessasse il codice sorgente lo può trovare su GitHub.

Questo è un piccolo passo per la domotica, ma un balzo da gigante per il nostro desiderio di possedere i Google Glass.

Via: ViaFonte: Fonte
Google Glass